Home Cultura e sport Tar Lombardia boccia “dote scuola”: M5S presenta mozione urgente in Consiglio Regionale
Tar Lombardia boccia “dote scuola”: M5S presenta mozione urgente in Consiglio Regionale

Tar Lombardia boccia “dote scuola”: M5S presenta mozione urgente in Consiglio Regionale

0
0

Il MoVimento 5 stelle ha presentato una mozione urgente sul tema dell’ultima delibera “Dote scuola ” alla luce della recente sentenza del Tar che ha evidenziato come Regione Lombardia abbia previsto , senza alcuna giustificazione ragionevole e con palese disparità di trattamento, delle erogazioni economiche diverse e più favorevoli per coloro che frequentano una scuola paritaria (per la maggior parte private) rispetto a coloro che frequentano una scuola statale, pur a fronte della medesima necessità e della medesima situazione di bisogno economico.

La delibera varata a gennaio 2014 è ulteriormente peggiorativa in quanto mantiene la disparità di contributi erogati, prevedendo 30 milioni di fondi per il 9% degli studenti che frequentano le paritarie e solo 10 per il restante 91% che frequenta le statali, con tetto massimo di 38.000 euro per le famiglie dei primi, contro 15.458 euro per i secondi. Toglie inoltre qualsiasi contributo ai bimbi delle elementari, ai bimbi disabili che frequentano le statali e agli studenti di terza, quarta e quinta superiore che frequentino scuole statali, lasciandoli invece per tutte queste categorie di studenti delle paritarie. Sono stati presentati 2 ricorsi al Tar anche per questa delibera, ancora più’ discriminante e iniqua della precedente.

Per il MoVimento 5 Stelle non è più accettabile che i soldi delle tasse dei cittadini siano spesi solo per una minoranza che ha scelto di mandare i propri figli ad una scuola paritaria: questa è una palese scelta di campo che ripartisce in maniera non equa i fondi pubblici, tolti a famiglie che di questo passo non potranno più permettersi di mandare i propri figli a scuola.

E’ vergognoso come la giunta abbia deliberato in aperto contrasto con l’articolo 33 della costituzione, dimostrando anche di non aver nessun interesse di intervenire per la situazione veramente problematica delle scuole statali lombarde e per aiutare famiglie in grave difficoltà economiche. Assessore Aprea, ma dove vive?

Paola Macchi
Portavoce consigliere alla regione Lombardia
MoVimento 5 Stelle

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali