Home Legalità e trasparenza Premi a direttori sanità inquisiti, chiesti i verbali e audizione con Assessore alla Sanità

Premi a direttori sanità inquisiti, chiesti i verbali e audizione con Assessore alla Sanità

0
1

Il Movimento 5 Stelle Lombardia ha depositato formale richiesta di copia dei verbali stilati dalla commissione istituita appositamente per valutare se i direttori generali hanno raggiunto gli obiettivi che permettevano di ottenere un premio annuale in denaro.

Paola Macchi, consigliere del Movimento 5 Stelle Lombardia, dichiara: “Tutti i direttori generali sono stati valutati positivamente, persino tre di loro che risultano inquisiti, e hanno ottenuto il premio. Vogliamo capire quali siano i criteri per l’assegnazione di questi punteggi. Per farlo, abbiamo chiesto, oltre ai verbali delle commissioni che li hanno giudicati, un’audizione urgente in Commissione Sanità con  gli Assessori Mantovani e Cantù e i due direttori generali dei rispettivi assessorati”.

“La Lombardia si differenzia ad esempio dalla Toscana dove c’è totale trasparenza sull’operato dei direttori generali della Sanità. Ci lascia davvero perplessi la possibile soggettività nelle procedure di assegnazione di premi a dirigenti che sono nominati solo per appartenenza politica, il fatto che per la prima volta quest’anno non si sia pubblicato l’elenco completo delle “pagelle”  ai dg non depone sicuramente a favore della volonta’ di trasparenza della nostra regione sul modo in cui si spendono centinaia di migliaia di euro dei cittadini. Provvederemo noi a pubblicare sul nostro sitol’elenco completo dei punteggi che ci e’ stato dato solo dopo che ne abbiamo fatto richiesta ufficiale” conclude Macchi

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali