Home Ambiente e Protezione Civile Condannati per aver difeso l’#acquapubblica, aiutiamo i consiglieri comunali M5S!

Condannati per aver difeso l’#acquapubblica, aiutiamo i consiglieri comunali M5S!

0
4

Tre consiglieri comunali del MoVimento Cinque Stelle hanno fatto ricorso al tribunale per difendere un bene comune, l’acqua, ma vengono condannati a pagare 10.000 euro di spese perché secondo il giudice non avevano diritto di ricorrere alla giustizia.

ll TAR della Lombardia ha dichiarato infatti inammissibile il ricorso proposto dai consiglieri del M5S Nicola Fuggetta di Monza, Emanuele Sana di Lissone e Francesco Sartini di Vimercate, in aggiunta al Comitato Beni Comuni, contro l’affidamento del servizio idrico a Brianzacque per mancanza di legittimazione, cioè “l’interesse ad agire dei ricorrenti”.

Nonostante questa porta in faccia i nostri Nicola, Francesco ed Emanuele hanno vinto nei fatti la battaglia in difesa dell’acqua pubblica perché, in assenza di un giudizio del TAR, al momento valgono le pronunce della AGCOM e del Governo che hanno riconosciuto la fondatezza delle nostre istanze.

Ma il conto da pagare resta, ed è anche salato: 7000 euro che con gli oneri arrivano quasi a 10.000 euro!

Ci siamo battuti per l’acqua pubblica, la nostra prima stella, ma arriva una condanna che sa di beffa”. Nella commento dei portavoce comunali c’è tutta la delusione verso un sistema che troppo spesso, invece di sostenere i cittadini nelle lotte per la conquista dei propri diritti, mette i bastoni fra le ruote.

Questi portavoce, che percepiscono solo un gettone di presenza per portare avanti le battaglie della comunità, hanno bisogno di un sostegno. Potete aiutarli attraverso una raccolta fondi donando tramite bonifico sul conto intestato a Comitato Movimento 5 Stelle Monza IBAN IT30T0501801600000000164064 riportando nella causale RACCOLTA FONDI PER TUTELA LEGALE. Al termine della raccolta verrà pubblicata la cifra raggiunta e le ricevute di pagamento, nella massima trasparenza.

acqua-pubblica-fondi

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali