Home Milano Cinisello Balsamo, secondo ritiro di delibera tassa di soggiorno da parte dell’Amministrazione

Cinisello Balsamo, secondo ritiro di delibera tassa di soggiorno da parte dell’Amministrazione

0
0

Per la seconda volta, l’Amministrazione si è vista costretta a ritirare la delibera sull’introduzione della tassa di soggiorno nella nostra città.

Il M5S di Cinisello Balsamo ha fatto un’analisi critica di quanto successo in Consiglio Comunale lunedì 2 marzo.

Non ci interessano i soliti comunicati, pubblicati sui giornali locali, che la minoranza storica della nostra città sventola alla stampa. Vogliamo di più, vogliamo crescere e far crescere la nostra città.

Da quando sono stati eletti, i Consiglieri del M5S, dopo le prime difficoltà, utilizzano una strategia innovativa, che smaschera l’approssimazione dell’Amministrazione, lo scarso spirito critico e la poca conoscenza legale della maggioranza.

La competenza professionale della portavoce Avv. Riccardi, costringe i nostri amministratori ad adempiere alle leggi in vigore. Più di una volta, la maggioranza ha presentato testi non conformi alle normative vigenti e, più di una volta, il fatto è stato sottolineato dai nostri portavoce.

Il consigliere Della Costa si domanda quale impatto potranno avere questi errori sulle performance che prevedono una valutazione dei dirigenti comunali. Negli scorsi mesi,  i nostri portavoce hanno trovato addirittura errori grammaticali o lessicali, che dimostrano la superficialità con cui sono redatti i documenti prodotti e stampati (mentre si parla di posta certificata) da parte di tutti i Consiglieri.

La lotta è impari, il lavoro titanico ma dimostra che le persone giuste nel posto giusto potrebbero fare la differenza.

In sostanza, nella scorsa seduta consiliare abbiamo assistito 1)alla mancata presentazione di documenti allegati, validanti l’atto, con conseguente sospensiva e ricerche estenuanti di risposte da fornire ai Consiglieri; 2) all’elargizione di risposte,  riferite incredibilmente alla versione precedente del regolamento.

Siamo sconcertati di come questa Amministrazione si comporti in maniera approssimativa, e di come sia sufficiente essere attenti nella lettura delle carte, per accorgersi delle lacune, che questa classe dirigente possiede.

E dire che “ i dilettanti allo sbaraglio” eravamo noi…

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali