Notizie

Lotta al terrorismo. In un ODG le richieste del M5S Lombardia

parigi

Il M5S Lombardia ha depositato questa mattina un Ordine del Giorno per la lotta al terrorismo che sarà discusso nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale.

L’atto impegna Presidente e giunta regionale ad attivarsi presso il Governo nazionale perché: “vengano ripristinati i fondi destinati al sostegno finanziario degli apparati e delle forze dell’ordine, prevedendo anche lo stanziamento di maggiori risorse per implementare l’efficienza dei corpi e servizi di intelligence; vengano interrotti tutti i rapporti in corso con quei Paesi (in particolare le monarchie del Golfo) che direttamente e indirettamente sostengono il terrorismo islamico, contribuendo a finanziare in modo illegittimo milizie jihadiste spesso con la compiacenza dell’Occidente”.

Il M5S chiede anche un impegno concreto perché “venga immediatamente varata una moratoria sulla vendita di armi ai Paesi coinvolti in qualsiasi conflitto armato”, “vengano adottati ulteriori strumenti volti a rafforzare e a rendere più efficaci i controlli alle frontiere, attraverso un maggiore coinvolgimento delle Istituzioni europee ed internazionali” e  “vengano introdotte le misure necessarie a strutturareun efficace sistema di prevenzione delle azioni terroristiche, anche avviando processi di “de-radicalizzazione” che consentano di agire anticipatamente per neutralizzare l’insorgere di attacchi terroristici, con interventi volti ad impedire la diffusione di ogni forma di propaganda jihadista e a depauperare le fonti di approvvigionamento delle milizie fondamentaliste”.

L’ordine del giorno infine invita al “ritiro immediato delle truppe italiane dall’Afghanistan” e chiede che “si provveda fattivamente a coinvolgere nel processo diplomatico attori cruciali, ma finora rimasti al margine del dibattito internazionale, come Lega araba e Unione africana”.

Paola Macchi risponde ai consiglieri della Lega Nord che durante il dibattito sulla lotta al terrorismo hanno citato diversi passaggi del libri di Oriana Fallaci leggendo un estratto della risposta di Tiziano Terzani all’articolo della Fallaci “La rabbia e l’orgoglio”.

 

 

 

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler