Home Milano TOEM: stop a nuovi interventi viabilistici, il parco agricolo sud va tutelato
TOEM: stop a nuovi interventi viabilistici, il parco agricolo sud va tutelato

TOEM: stop a nuovi interventi viabilistici, il parco agricolo sud va tutelato

0
1

TOEM-moz“Eliminare definitivamente dal Programma Regionale della Mobilità e dei Trasporti ogni riferimento a nuovi interventi viabilistici a sud/sud ovest di Milano a completamento dell’anello tangenziale esterno di Milano diversi dal potenziamento e dalla riqualifica delle direttrici esistenti”, così il Movimento 5 Stelle della Lombardia chiede, con una mozione a firma Silvana Carcano, lo stop alla Tangenziale Ovest Esterna di Milano (TOEM).

Per il Movimento il suolo va difeso ed è necessario imboccare senza indugi la strada della riqualificazione delle infrastrutture esistenti: tra il 1999 e il 2012 nel solo territorio lombardo sono stati consumati circa 47 mila ettari di suoli liberi e la perdita di aree agricole è stata pari a circa 53 mila ettari.

Numeri insostenibili su di un territorio già interessato dalla realizzazione di imponenti opere infrastrutturali, sulla base di previsioni di traffico errate come dimostra il caso eclatante dall’Autostrada BreBeMi.

Il progetto della TOEM creearà una colata di asfalto nel Parco Agricolo Sud Milano, connotato dalla presenza di aree boschive, parchi, oasi naturalistiche e marcite poste sotto tutela e ospitando, al contempo, più di 1.400 aziende agricole.

La mozione, che denuncia anche gli extracosti delle grandi opere che sono state realizzate in Lombardia, chiede anche alla Giunta regionale di “continuare ad investire nella valorizzazione del territorio attraverso interventi e azioni che incentivino la mobilità dolce e lo sviluppo di attività economiche in armonia con le vocazioni ambientali e territoriali del Parco Agricolo Sud Milano” e di sostenere “i Comuni nelle azioni di tutela dell’integrità del grande comparto agricolo esistente nel cuore del Parco Agricolo Sud Milano, quale esempio e modello di una riqualificazione del territorio e dell’ambiente”.

 

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali