Legalità e trasparenza Paola Macchi Sanità e Politiche Sociali

Nomine sanità: no al ripescaggio dei bocciati al quizzone

ercole-def

“Chiediamo a Maroni di essere coerente con quanto ha dichiarato pochi giorni fa e non ripescare Direttori Generali della sanità tra i bocciati al quizzone. Troppo facile fare dichiarazioni puriste prima e poi avere ripensamenti tesi in modo evidente solo al mantenimento dei fragili equilibri politici della sua maggioranza in Regione.

I cittadini sono esasperati dall’ipocrisia della classe politica, se è stata fatta una selezione devono essere rispettati i risultati che ha dato, anche se per qualcuno sono scomodi.

La sanità lombarda, infangata ampiamente da scandali che coinvolgono figure dirigenziali nominate politicamente, ha bisogno di un cambiamento, il cui primo passo potrebbe essere proprio quello di prendere atto di questa selezione, sbandierata ai quattro venti come concreta presa di posizione di Maroni riguardo nomine puramente politiche. Forse non gli bastano ì 100 manager che hanno passato il quizzone fra cui scegliere?

Se Maroni ricadrà, come è prevedibile, nelle nomine per vicinanza di partito dimostrerà, ancora una volta, di essere ostaggio degli appetiti della sua litigiosa maggioranza.

Ci auguriamo che i nomi di Armando Gozzini, forzista ed ex medico sociale del Milan, circolato nelle ultime ore per una Irccs prestigiosa come l’Istituto dei Tumori e del leghista Alessandro Visconti per l’altrettanto prestigioso Istituto Besta , non compaiano veramente tra i nominati, sarebbe un’ennesima presa in giro per tutti”, così Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia, sulle nomine dei nuovi direttori della sanità.

Articoli Correlati

#SaliAbordo: il M5S Lombardia incontra i territori

Commissione d’inchiesta Covid assenti Fontana e Moratti. Di Marco : «Ingiustificabile mancanza di rispetto»

Carolina Russo De Cerame

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»