Diritti e pari opportunità Stefano Buffagni

Reddito di cittadinanza. PD gioca a fare opposizione

rdc

“Il PD Lombardo garantisce la sua presenza solo quando c’è da spartirsi le poltrone nella sanità facendo accordi con Maroni. Poi quando c’è da lavorare per migliorare le condizioni di vita dei cittadini preferisce sfilarsi come un sindacalista qualunque della Reggia di Caserta. E’ arrivato l’ordine di scuderia di Renzi che alla dignità del reddito di cittadinanza preferisce la carità elettorale degli ottanta euro. Mentre il PD gioca alla finta opposizione noi lavoriamo nell’interesse dei cittadini. Né Maroni né il PD sono in grado di darci lezioni di morale, sono vent’anni che scandali, corruzione e amministrazione gli passano sotto il naso. Nostro compito è vigilare, e i risultati si vedono. Il reddito di cittadinanza è un provvedimento prioritario per i lombardi. Se il PD vuole fare una proposta di legge in Commissione basta che copi la nostra che è depositata da due anni”, così Stefano Buffagni, capogruppo del M5S Lombardia commenta la decisione dei gruppi del centrosinistra (Pd e Patto civico) in Regione Lombardia di abbandonare il gruppo di lavoro composto dalle diverse forze politiche che da mesi in Consiglio regionale sta lavorando al progetto di legge per il reddito di autonomia, riservandosi di presentare una propria proposta.

Articoli Correlati

Legge regionale antidiscriminatoria: Luxuria sostiene il progetto del M5S

Carolina Russo De Cerame

Asili Aziendali – Tutte le grandi aziende private e pubbliche dovrebbero averlo

Redazione Staff

Varese – Altro caso di omofobia da parte di un chirurgo

Redazione Staff