Home Ambiente e Protezione Civile Il reparto subacuti dell’Ospedale di Varzi non deve chiudere. Interpellanza M5S.
Il reparto subacuti dell’Ospedale di Varzi non deve chiudere. Interpellanza M5S.

Il reparto subacuti dell’Ospedale di Varzi non deve chiudere. Interpellanza M5S.

0
0

Il M5S, da sempre, evidenzia l’importanza strategica dei nostri ospedali per il territorio. L’Ospedale “S.S. Annunziata” di Varzi (PV) costituisce un presidio ospedaliero irrinunciabile per il territorio collinare e montano del nostro Alto Oltrepo’ Pavese. Dopo aver ricevuto varie segnalazioni dalla popolazione, preoccupata per la paventata chiusura definitiva del reparto subacuti, il M5S si è attivato con un’interpellanza diretta al Governatore Maroni ed all’Assessore Regionale alla Sanità per salvaguardare il mantenimento in attività di questo reparto.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, dichiara: “Già a giugno del 2014 presentammo un’interrogazione regionale per fare chiarezza sulla programmazione ed il destino della struttura ospedaliera di Varzi, interrogazione a cui fu data risposta dopo quasi un anno solare, a fine aprile 2015, quando l’Assessore ci rassicurò dicendo che il nosocomio non sarebbe stato chiuso e aggiunse che la testimonianza di ciò era proprio l’apertura reparto sub-acuti, quale indice della volontà di potenziare l’ospedale con nuovi servizi. Ebbene, a distanza di poco più di un anno, la scure dei tagli cade proprio sul neo-nato reparto subacuti dell’ospedale di Varzi, che pare essere stato chiuso, non sappiamo se definitivamente o meno. Pertanto, abbiamo presentato una nuova interpellanza per sapere se la Giunta Regionale è al corrente di quanto sta accadendo all’interno dell’Ospedale di Varzi e se intende attivarsi prontamente per il mantenimento in attività e piena funzionalità del reparto subacuti, in coerenza con quanto dichiarato un anno fa in risposta alla nostra interrogazione.”

“Le conseguenze della riforma sanitaria, varata dalla Regione l’anno scorso, si stanno dispiegando come una mannaia sugli ospedali strategici dei nostri territori dove interi reparti vengono chiusi da un giorno all’altro, tagliando fuori un’intera fetta di popolazione dalla possibilità di usufruire di servizi sanitari indispensabili ed essenziali. La Riforma sanitaria, targata Lega, quel partito che fa ipocritamente della tutela dei territori il proprio vessillo di propaganda nelle campagne elettorali, sta rivelandosi solo uno strumento di impoverimento dei nostri servizi sanitari che, mano a mano vengono chiusi, in nome di una riforma contro cui il M5S si è fortemente battuto, avendo purtroppo già previsto ed annunciato le terribili conseguenze per i cittadini.”

Iolanda Nanni – Consigliere Regionale del M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali