Gianmarco Corbetta Notizie

Il Garante per l’infanzia in giro con Salvini a farsi i selfie contro i profughi

Il garante regionale per la infanzia dell’infanzia Massimo Pagani della Lega Nord è stato beccato insieme a Matteo Salvini nel sopralluogo al campo base di Expo, area individuata dal Comune di Milano per l’accoglienza profughi, mentre indossava la maglietta con la scritta in verde padano “Rho sicura”. Che un rappresentante istituzionale della Regione Lombardia come il Garante per l’infanzia se ne vada a scorrazzare con Salvini per il campo base di Expo con una maglietta con la scritta “Rho Sicura è quanto di meno istituzionale e rappresentativo dei lombardi si sia visto negli ultimi mesi. Abbiamo già contestato l’elezione di Pagani: non solo è persona con competenze quantomeno dubbie in quel ruolo (laureato in scienze agrarie, esperto in procedure di autorizzazione per le grandi opere e trasporto energetico ed è stato assessore all’edilizia di Rho), ma la sua pagina Facebook è cosparsa di post razzisti e inni alla “ruspa di Salvini”.  Ricordiamo a Pagani che occupa una poltrona sensibile, se si pensa che deve vigilare, ascoltare, segnalare, promuovere, partecipare e intervenire presso Amministrazioni Pubbliche e Autorità Giudiziarie sul tema dell’infanzia e dell’adolescenza. Per questo abbiamo predisposto un’interrogazione a Maroni per sapere se  ritiene di dover rinnovare la fiducia a Pagani e se ritiene che la figura super partes del garante per l’infanzia possa partecipare a iniziative politico-partitiche di dubbio gusto contro l’accoglienza.

Gianmarco Corbetta – Capogruppo del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler