Dario Violi Notizie Paola Macchi Sanità e Politiche Sociali

Dirigente della sanità rimosso per critiche alla riforma: no alla caccia alle streghe

“E’ intollerabile la rimozione di un coordinatore della Sanità Lombardia perché si è permesso di sollevare dubbi sulla pessima riforma della Sanità di Maroni.  La Maggioranza non può pretendere che la Sanità Lombarda si riempia di yes man e invece di scatenare una caccia alle streghe rispetti e accolga le critiche legittime che vengono da chi lavora sul campo. Condividiamo l’allarme di Cicardi: dopo la riforma la sanità lombarda è immobile e nelle mani della buona volontà di chi ci lavora. Ci attendiamo un passo indietro sul demansionamento del primario”, così Dario Violi e Paola Macchi, consiglieri regionali del M5S Lombardia, commentamp il demansionamento di Marco Cicardi, dal primo settembre ex direttore del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale Sacco.

Articoli Correlati

Liste d’attesa, Mammì: «Il rispetto dei tempi d’attesa non può essere un regalo di Natale»

Redazione Staff

Degli Angeli: «All’ospedale di Lodi mancano garze e medicinali, sono gli effetti della (non)riforma Moratti-Fontana»

Regionali: Non sorprendono i sogni di Azione su Moratti, il PD chiarisca se sta coi progressisti o con il surrogato del centrodestra