Home Ambiente e Protezione Civile Incenerimento dei fanghi industriali a Parona Lomellina (PV): è una scelta folle!
Incenerimento dei fanghi industriali a Parona Lomellina (PV): è una scelta folle!

Incenerimento dei fanghi industriali a Parona Lomellina (PV): è una scelta folle!

0
1

Recentemente la società Lomellina Energia srl, proprietaria dell’inceneritore di Parona, uno degli impianti più obsoleti della Lombardia, terzo per dimensioni sui 13 inceneritori lombardi, ha annunciato la volontà di importare tonnellate di fanghi industriali da bruciare nell’inceneritore di Parona Lomellina.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S, dichiara: “Resto allibita dalle affermazioni del Sindaco di Parona Lomellina (PV), un piccolo centro di 2.000 abitanti fra i più inquinati della Lombardia, che invece di opporsi a questa scelta aziendale folle, rilascia dichiarazioni rassicuranti alla popolazione. Se questa è la visione di sviluppo proposta per Parona e la Lomellina, e cioè di aggravare la situazione, aggiungendo ai livelli di diossine, PM10 e PM2,5 già allarmanti, un’ulteriore scempio ambientale, quale il trattamento di tonnellate di fanghi industriali all’interno dell’inceneritore di Parona,allora il Sindaco farebbe bene a dimettersi perché se ciò avvenisse, per gli abitanti di Parona non ci sarebbe altra soluzione che fare le valigie e trasferirsi altrove! Mi chiedo come sia concepibile per chi dovrebbe conoscere il proprio territorio, operare o avallare una scelta tanto impattante quando si sa da anni che Parona e la Lomellina presentano livelli di inquinamento ambientale e dati sanitari allarmanti.”

“A Parona, peraltro, vige dal 2011 un’ordinanza sulle uova alla diossina, sono trascorsi 5 anni e nulla si è fatto per risanare il territorio, nel frattempo l’inceneritore di Parona, terzo per dimensioni in Lombardia, è entrato in piena crisi, crisi che ha visto 27 lavoratori dipendenti sotto procedura di licenziamento e che, come da interrogazione regionale che ho depositato il 31 marzo 2016, è destinata ad aggravarsi in quanto questo inceneritore è insostenibile economicamente. Alla mia interrogazione, l’Assessore Terzi rispose non più tardi del 14 luglio 2016, l’intenzione di dismettere l’inceneritore di Parona c’era, ma che era frenata dalle politiche centrali del Governo Renzi. Si è guardata bene, la Terzi, di fare un qualche minimo cenno alla possibilità di usare l’inceneritore per lo smaltimento di fanghi industriali, come ora invece viene proposto da Lomellina Energia.”

“La ditta – conclude Nanni – ha annunciato che presenterà a novembre questo folle progetto a cui il M5S si opporrà in tutte le sedi istituzionali e intraprendendo tutte le necessarie azioni per tutelare i cittadini e l’ambiente di Parona e della Lomellina: l’incenerimento di fanghi industriali comporta dei rischi non accettabili per la popolazione, a maggior ragione in aree già gravemente compromesse come la Lomellina. Un buon Sindaco dovrebbe fare informazione, convocare immediatamente la popolazione, spiegare i rischi che questa scelta comporterà sulla salute pubblica, adoperarsi per la riconversione dell’impianto, non certo piegarsi prono alla volontà di un’azienda che furbescamente ripiega sull’incenerimento dei fanghi industriali per mantenere in vita un inceneritore che altrimenti sarebbe definitivamente spacciato! ”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali