HOME PAGE Legalità e trasparenza Notizie

Maroni: generatore automatico di “legittimo impedimento”.

Maroni, come Berlusconi e Previti evita, ancora una volta il processo che lo vede accusato di induzione indebita e du turbata libertà per l’assunzione di una collaboratrice in Expo e per il viaggio a Tokyo di Maria Grazia Paturzo. Ormai è diventato un generatore automatico di “istanze di legittimo impedimento” nella speranza di allungare i tempi del processo. Questo teatrino non rende merito alla prima figura istituzionale della Lombardia. I lombardi meritano di sapere che cosa è successo e che la giustizia sia rispettata senza che sia usato per ogni udienza il legittimo impedimento. Forse spera che cosi facendo sia più facile arrivare al termine di prescrizione? Attendiamo risposte.

Iolanda Nanni – Capogruppo del M5S Lombardia.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, decine di arresti a Como. Erba: «Serve un tavolo di confronto provinciale. La battaglia per la legalità va combattuta ogni giorno»

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame