Home Andrea Fiasconaro Altro agente ferito in Stazione Centrale: è ora di finirla con l’annuncite!
Altro agente ferito in Stazione Centrale: è ora di finirla con l’annuncite!

Altro agente ferito in Stazione Centrale: è ora di finirla con l’annuncite!

0
0

La cronaca riporta di un nuovo grave episodio avvenuto oggi in stazione Centrale a Milano, dove un immigrato della Nuova Guinea senza permesso di soggiorno ha aggredito e ferito con un coltello un agente della Polizia.

Chiediamo azioni concrete, il far west va avanti da troppo tempo. La Regione non ha competenze dirette sulla sicurezza ma Maroni abbia la decenza di finirla con le propaganda e l’annuncite e si confronti con la Prefettura e il Governo perché si occupino seriamente del problema.

Noi abbiamo avanzato le nostre proposte dopo il blitz della polizia a maggio in Stazione Centrale chiedendo un presidio regolare delle forze dell’ordine nella zona e non soltanto blitz spettacolari una tantum. Ci sono diverse zone a Milano critiche per la sicurezza dei cittadini, ad esempio San Siro, Viale Padova, la stazione Centrale ed altre che rischiano da tempo di finire fuori controllo. E’ più che mai urgente sbloccare risorse per le forze dell’ordine per un maggiore controllo e contrasto alla criminalità comune, all’immigrazione clandestina ed al degrado.

Il tema è poi nazionale e abbiamo proposto che i nostri porti debbano essere chiusi alle imbarcazioni non in regola. Il Regolamento di Dublino deve essere rivisto subito. L’Europa deve attivarsi, a partire dagli Stati più vicini Francia, Germania e Spagna, e darci una mano. Non si può più aspettare. O abbiamo risposte immediate o l’Italia deve subito interrompere qualsiasi forma di contributo economico all’Unione Europea e annunciare il veto definitivo al Fiscal Compact. Non staremo a guardare.

Andrea Fiasconaro – Capogruppo del M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali