Home Ambiente e Protezione Civile Prolungamento metro in provincia di Milano. Si parte grazie al M5S: 330 mila euro per lo studio di fattibilità
Prolungamento metro in provincia di Milano. Si parte grazie al M5S: 330 mila euro per lo studio di fattibilità

Prolungamento metro in provincia di Milano. Si parte grazie al M5S: 330 mila euro per lo studio di fattibilità

0
4

Ieri la Giunta regionale, dando seguito agli ordini del giorno portati all’approvazione del Consiglio regionale dal M5S, ha approvato un finanziamento di 330 mila euro per lo studio di fattibilità del prolungamento prolungamento delle linee metropolitane in provincia di Milano.

Per Stefano Buffagni: “Finalmente si parte, il prolungamento della linea della metropolitana milanese M5 da Bignami verso Bresso, Cusano Milanino e Cinisello Balsamo è un’opportunità strategica che nasce da oltre un anno di lavoro del M5S che ha permesso di aprire una strada che sembrava chiusa per colpa della miopia della politica locale.

Lo studio di fattibilità più atteso riguarda proprio il Nord Milano zona che ha urgente bisogno di più trasporto pubblico, di rinnovare la rete e decongestionare il traffico che è da anni insostenibile. La vecchia tranvia ha il sapore della periferia ed è superata, è necessario dare al nord Milano un trasporto metropolitano efficiente e al passo con i tempi”.

Anche  il prolungamento della linea verde verso Vimercate sarà oggetto di analisi.

“Gli investimenti in trasporto pubblico fanno bene al territorio e ai cittadini: l’investimento sul prolungamento delle metropolitane garantirà più mobilità sostenibile e meno inquinamento per la Brianza in una regione che ha fallito, fin qui, nel raggiungimento di obiettivi di sostenibilità, rispetto ambientale e innovazione del sistema dei trasporti e della mobilità”, commenta  Gianmarco Corbetta.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali