Notizie

140 no-stop a turno, sciopero driver Amazon. Non sono robot, li ascolteremo in Commissione Lavoro al Pirellone

Il M5S Lombardia chiederà un’audizione con i driver di Amazon che oggi hanno organizzato uno sciopero e dei presidi di fronte agli stabilimenti lombardi del colosso dell’e-commerce.

“Questa mattina a Rogoredo, al presidio organizzato dai driver di Amazon, ho incontrato i lavoratori e i rappresentanti sindacali in sciopero. Denunciano gravi difficoltà come un carico di lavoro eccessivo, con fino a 140 no-stop a turno, una pressione insostenibile dell’azienda per le riconsegne, difficoltà nei pagamenti e licenziamenti facili. In generale le condizioni lavorative dei driver mettono a rischio ogni giorno la loro sicurezza perché l’imperativo è velocizzare le consegne a qualsiasi costo. Per il M5S la dignità dei lavoratori deve prescindere dalle velocità di consegna dei pacchi. Per sostenerli nella loro battaglia, dopo un incontro approfondito con i sindacati nei prossimi giorni, chiederò di audirli in Commissione regionale Attività produttive. Regione Lombardia deve restituire dignità e valore ai lavoratori”

Gregori Mammì – Consigliere regionale del M5S Lombardia dichiara

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Una proposta di legge per azzerare il sistema delle Aler