Aler Marco Fumagalli Notizie

Derivati in Aler e ASAM, Regione Lombardia avvia un contenzioso con le banche

Arriva il parere favorevole da parte della Giunta Regionale alla richiesta che Marco Fumagalli, portavoce del M5S Lombardia, sulla revisione dei contratti derivati di A.S.A.M. S.p.A. e A.L.E.R. Milano.

Evidentemente, le analisi che il M5S aveva commissionato a una società specializzata per la verifica di eventuali costi occulti dei contratti derivati sono state giudicate corrette.

Fumagalli spiega: “i contratti derivati sono soggetti a una normativa e a delle analisi tecniche alquanto complesse.

Per questo motivo, la stipula di questi contratti deve essere preceduta da un particolare formalismo teso ad accertare se il contraente abbia le capacità tecniche per comprendere cosa è in procinto di firmare e se i costi dell’operazione siano in linea con i suoi reali intendimenti.

Spesso nelle aziende pubbliche (e nei Comuni, che sono l’altro grande serbatoio di abusi da parte del potere finanziario) queste capacità non sono presenti e quindi è più facile per le banche “piazzare” derivati dal costo esorbitante che impoveriscono i cittadini ma salvano i bilanci delle banche. Con i tassi di interesse a zero le banche hanno la necessità di lucrare con commissioni per rischi ipotetici che non tutti sono in grado di valutare.

E così fanno firmare a chi stipula dei contratti di finanziamento una copertura chiamata “strumento derivato” che dovrebbe ridurre il costo del finanziamento nel caso si avverino taluni fatti come il rialzo dei tassi di interesse. Si tratta di contratti talmente complessi e dal potenziale dannoso al punto da aver messo in ginocchio giganti del credito come Lehman Brothers. Alcuni osservatori sostengono che il silenzio della Merkel nell’attuale frangente storico sia da ricondurre al fatto che la Deutsche Bank ha talmente tanti derivati tossici in pancia che potrebbe mandare in crisi l’intera economia mondiale.

E poi certi commentatori ci attaccano per il reddito di cittadinanza o per la “manovra del popolo”, ma i veri danni sono causati da queste operazioni finanziarie! Ho già avuto modo, in passato, di far rinegoziare questa tipologia di contratti a una importante società pubblica; devo dire, però, che in questo specifico caso ho potuto godere della più ampia collaborazione da parte dell’Assessore Caparini, di cui apprezzo molto il metodo di lavoro, e dei suoi collaboratori per poter giungere a una eventuale contestazione dei contratti derivati di A.S.A.M. S.p.A. e A.L.E.R. Milano.

Dopo l’approvazione della fusione di Aria S.p.A., con i miei ordini del giorno circa l’eventuale cessione dei rami d’azienda, mi aspetto che anche in tema di partecipate possa realizzarsi una convergenza politica affinché competenza, efficacia ed efficienza siano “di casa” nella nostra Regione Lombardia”.

Articoli Correlati

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»

Difensore civico regionale, Fumagalli: «La maggioranza si autoassolve nel silenzio»

Case Aler e Superbonus 110%. Di Marco: “Ancora troppi ritardi da Regione a quasi due anni dall’introduzione della misura”