Gregorio Mammì Lavoro, istruzione e formazione Notizie

Sì alle telecamere negli asili, tutelano bambini e insegnanti

La Giunta regionale ha approvato oggi le linee guida e uno stanziamento di 900.000 euro per la realizzazione di progetti a favore dei minori che frequentano nidi e micro-nidi.

Il provvedimento è così ripartito: 600.000 euro per l’introduzione delle telecamere a circuito chiuso negli asili nido e altri 300.000 euro per la formazione del personale, degli operatori e delle famiglie.

“Siamo assolutamente favorevoli all’installazione di telecamere negli asili, visti i casi terribili degli ultimi mesi dovrebbero essere introdotte obbligatoriamente” spiega  il portavoce  Gregorio Mammì.

“Tutelano sia i bambini che il personale docente e in caso di violenze consentono un intervento immediato evitando che le sofferenze si prolunghino inutilmente.

In ogni caso la videosorveglianza non può essere l’unico strumento e va affiancata a iniziative di prevenzione e formazione continuativa del personale.

È necessario che la Regione Lombardia si doti anche di un organo di controllo che vigili su chi apre gli asili e chi li gestisce e che valuti la qualità del servizio offerto e la sua sicurezza”, conclude il Consigliere regionale del M5S Lombardia.

Articoli Correlati

Regione Lombardia boccia il salario minimo, Mammì: «Abbiamo dettato l’agenda sul reddito di cittadinanza, sul taglio dei vitalizi, sulle armi e sulle politiche energetiche. Il vecchio centrodestra si adeguerà anche al salario minimo»

Carolina Russo De Cerame

Infermieri: la replica di Mammì alle dichiarazioni del presidente dell’OPI

Scuola e pandemia, approvata mozione M5S: infermieri a scuola e DAD solo in base alla percentuale di positivi