fbpx
Home Ambiente e Protezione Civile Lago di Varese, stanziati i fondi per la riqualifica
Lago di Varese, stanziati i fondi per la riqualifica

Lago di Varese, stanziati i fondi per la riqualifica

0
0

All’inizio del mese di giugno (2019) il Consigliere regionale M5S Roberto Cenci aveva chiesto al Direttore Generale Infrastrutture Trasporti e Mobilità Sostenibile di Regione Lombardia, dr. Aldo Colombo, e al Dirigente Settore Viabilità della Provincia di Varese, dr. Alberto Caverzasi, alcune informazioni relative ai lavori sulla strada Sp1 del Lago di Varese, ed esattamente: quale fosse lo stato dei lavori di manutenzione straordinaria previsti, quali fossero le modalità e i tempi previsti per l’erogazione dei fondi per tali lavori di manutenzione e si chiedeva copia del cronoprogramma.

La risposta non ha tardato ad arrivare.
Regione Lombardia ha ribadito che per la Provincia di Varese sono stati stanziati euro 1.171.292,96 annui per le tre annualità 2018, 2019 e 2020 e quelli relativi al 2018 sono già stati liquidati, per interventi di manutenzione straordinaria della rete viaria di interesse regionale, per un ammontare totale di euro 3.513.878,88.

Di questi, per gli interventi di manutenzione straordinaria e miglioramento delle condizioni di sicurezza del percorso stradale Varese / Laveno Mombello – Sp1 – Sp1 Var – Sp ex SS 394, sono destinati euro 1.171.292,96, ovvero la prima annualità prevista. Rispetto all’attuazione degli interventi, il progetto definitivo, quello esecutivo e l’indizione della gara sono stati approvati in data 27 dicembre 2018, la gara dei lavori è stata espletata ma l’aggiudicazione non è ancora stata formalizzata in attesa del riaccertamento dei residui relativi all’anno 2018, da parte della Provincia di Varese.

L’intervento sulla strada Varese / Laveno Mombello – Sp1 – Sp1 Var – Sp ex SS 394 prevede il rifacimento di alcuni tratti del manto d’usura, il rifacimento dei giunti ammalo rati dei sovrappassi, la sostituzione e posa  di nuovi tratti di guard-rail, l’apposizione di segnaletica verticale, il rifacimento di fossi per l’allontanamento delle acque meteoriche. Tutti questi lavori programmati verranno, a detta di Regione Lombardia, realizzati nei prossimi mesi e dovrebbero essere conclusi entro l’anno; la durata prevista dei lavori è di 6 mesi.

Roberto Cenci, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “Siamo soddisfatti degli stanziamenti erogati da Regione Lombardia, già da noi chiesti con l’Ordine del Giorno 44 all’Assestamento di Bilancio regionale 2018/2020.

Siamo però dispiaciuti che, come sempre accade in Italia quando si parla di lavori pubblici, anche in questo caso si siano già verificati ritardi rispetto al cronoprogramma, ancor prima dell’apertura dei cantieri. I lavori dovevano cominciare entro il primo marzo 2019, ma ancora nulla è stato fatto. Ormai siamo alla metà del mese di luglio e considerando che a breve inizierà la pausa estiva, speriamo che i lavori possano iniziare in settembre. La conclusione dei lavori era prevista, secondo Provincia di Varese, per il 31/08/2019, ma a quella data i lavori non saranno neppure iniziati. Nel frattempo le condizioni di sicurezza lungo la strada lacuale rimangono precarie e non saranno certo un buon biglietto da visita per i numerosi turisti in villeggiatura durante la stagione estiva, che si troveranno a transitare sulla Sp1.

Al di la dei ritardi, ci auguriamo che i lavori possano presto iniziare e che si possano così risolvere i problemi di sicurezza e degrado che da troppo tempo insistono lungo la lacuale del lago di Varese”.

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali