fbpx
Home Antimafia Lombardia: prima regione con task force per riutilizzo beni confiscati alla mafia
Lombardia: prima regione con task force per riutilizzo beni confiscati alla mafia

Lombardia: prima regione con task force per riutilizzo beni confiscati alla mafia

0
2
🔵 LOMBARDIA, PRIMA REGIONE CON UNA TASK FORCE PER IL RIUTILIZZO DI BENI CONFISCATI ALLA MAFIA.
 
Oggi durante il Consiglio regionale della Lombardia è stato approvato all’unanimitĂ  la risoluzione che impegna la Regione a costituire una task force per lo sviluppo di progettualitĂ  di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalitĂ  organizzata. L’atto è stato elaborato dalla Commissione regionale antimafia.
 
Monica Forte M5S Lombardia Presidente Commissione Antimafia dichiara: “Ringrazio la Commissione che ha lavorato in modo congiunto a questa risoluzione che rende la Lombardia apripista di una nuova stagione nel riutilizzo dei beni confiscati alle mafie e ringrazio sentitamente anche l’Agenzia nazionale dei beni confiscati, che ci ha offerto un supporto prezioso.”
 
‼️La Lombardia sarà la prima regione italiana a dotarsi di un modello virtuoso per favorire i progetti di recupero dei beni confiscati alla criminalità organizzata ‼️
 
Il recupero sarà possibile anche attraverso il ricorso ai fondi europei, cosa che può indirizzare, in vista del nuovo settennato, alla nascita di un Fondo Eu espressamente dedicato a questo scopo.
“I beni confiscati sono infatti il simbolo della vittoria dello Stato sulla criminalitĂ  organizzata, la loro restituzione alla collettivitĂ , da beni usati per attivitĂ  illecite a beni usati per usi sociali, ha un valore etico e civile enorme.
Non sempre per i Comuni e per le Istituzioni locali è facile gestire i beni confiscati. L’obiettivo è coordinare una rete in cui gli enti locali, soprattutto i Comuni più piccoli con poche risorse e scarse competenze, arrivino ad acquisire con il tempo autonomia sia nel reperimento delle risorse che nella progettualità e nella capacità gestionale. La chiave vincente è partire dal progetto per arrivare al bene e non il contrario, come è avvenuto finora.
Ovviamente porterò questo modello di best practice in sede di Coordinamento nazionale delle Commissioni antimafia perché sia replicato in altre Istituzioni e territori” conclude la Presidente Forte.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali