Home Agricoltura, montagna e parchi Acqua pubblica: bocconi conferma progetto del consigliere Alberti
Acqua pubblica: bocconi conferma progetto del consigliere Alberti

Acqua pubblica: bocconi conferma progetto del consigliere Alberti

0
0

🔵 ACQUA PUBBLICA: UNO STUDIO DELLA BOCCONI CONFERMA LA BONTÀ DELLA NOSTRA IDEA

Anche per l’Università Bocconi Regione Lombardia può e deve rivedere i propri Ambiti Territoriali Ottimali del Servizio Idrico Integrato.
Il consigliere Dino Alberti, che su questo tema aveva depositato un progetto di legge, commenta così la notizia:

💧«È una bella soddisfazione perché l’Università Bocconi conferma quanto sostenevo e continuo a sostenere: è possibile anzi auspicabile ridefinire i confini degli ATO senza dover attendere nuove disposizioni dal governo nazionale.

💧Questa richiesta era contenuta nel mio progetto di legge n.31 che un anno fa fui costretto a ritirare per non fare un torto agli alleati di allora. In sostanza mi “convinsero” che, stante la bontà e la validità della proposta, era meglio aspettare la nuova legge sull’acqua che si stava discutendo in Parlamento e rinviare la discussione del pdl successivamente alla sua approvazione.
Io sono stato leale e non sono andato allo scontro, ma da allora il tema non è più stato messo all’ordine del giorno in Consiglio regionale.

💧Oggi ho questo potente assist da parte della Bocconi che invita Regione Lombardia a rivedere gli ambiti e suggerisce addirittura che un “Ambito Camuno” è economicamente sostenibile.

💧Il mio obiettivo è consentire ai singoli comuni di autodeterminarsi scegliendo quanti e a quale ATO aderire, sempre nei limiti imposti dalla normativa nazionale. Questa modifica consentirebbe di ridisegnare completamente il quadro del SII (Sistema Idrico Integrato) sottraendolo alle logiche privatistiche e speculative e contribuendo così a riportare in mano pubblica un bene prezioso come l’acqua»

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali