fbpx
Home Andrea Fiasconaro Scendono i costi della politica: effetto M5S in Lombardia. Ma ancora non basta!
Scendono i costi della politica: effetto M5S in Lombardia. Ma ancora non basta!

Scendono i costi della politica: effetto M5S in Lombardia. Ma ancora non basta!

0
1

Ieri il presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo, in una nota alla stampa, ha espresso tutta la sua soddisfazione in merito a un cambio di rotta nella spese dei gruppi consiliari che sono scese da 1,7  milioni a 200 mila euro in anno.

Non è un caso che questo cambio di tendenza sia coinciso con la presenza del MoVimento 5 Stelle nell’istituzione, è un dato di fatto. E’ solo grazie al modello di trasparenza e di lotta agli sprechi imposto dal nostro gruppo consiliare, come dimostrano, solo per citare un paio di esempi, la lotta e la conquista del taglio dei vitalizi o la pubblicazione regolare dei rendiconti, che anche gli altri gruppi consiliari, dopo aver sperperato per anni i soldi dei cittadini con le famose spese pazze, dopo essere diventati rossi per la vergogna di fronte ai propri elettori per le continue nostre denunce, sembrano essersi adeguati a un regime più consono al clima generale.

Anche se va precisato, come dimostra lo schema, che gruppi come il PD, il Patto Civico di Ambrosoli, Forza Italia e Fratelli d’Italia, continuano a spendere molto.

I fondi a disposizione dei gruppi sono soldi dei cittadini, vanno usati secondo le regole e con prudenza. Ci teniamo a sottolineare al presidente Cattaneo che su questi temi la prudenza non è mai troppa. Sicuramente uno dei nostri successi dall’ingresso nelle istituzioni è la rinnovata attenzione e il controllo sull’uso di fondi pubblici, tema sul quale i partiti, fino a ieri, sono stati oltremodo superficiali tanto che gli abusi sono oggetto di inchieste e di sentenze. Ora il controllo delle spese deve essere costante anche perché gli eccessi non sarebbero più tollerabili dai cittadini.

Andrea Fiasconaro – Capogruppo M5S Lombardia

 

spese-gruppi_bis

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali