Home Legalità e trasparenza No ai bandi che favoriscono gli amici degli amici

No ai bandi che favoriscono gli amici degli amici

0
0

Movimento 5 Stelle Lombardia, su iniziativa del consigliere regionale Eugenio Casalino, ha presentato una interrogazione a risposta scritta alla Giunta regionale su di un bando di assunzione a tempo determinato di 24 dirigenti che il movimento ha ritenuto opaco e non in linea con i criteri di merito e trasparenza che l’ente regionale meriterebbe nel procedere con le assunzioni.

M5S contesta alla Giunta la sostanziale invisibilità del bando, la sua apertura di soli nove giorni e l’estrema genericità dei requisiti richiesti. Tra questi, per esempio, una laurea qualsiasi, “comprovata qualificazione professionale” di cinque anni in “organismi ed enti pubblici” e poco altro. Il bando non è stato pubblicato né sulla Gazzetta ufficiale né sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.

Per Eugenio Casalino, “questo bando è sospetto, sembra scritto a tavolino per favorire gli amici, e gli amici degli amici. Sembra essere studiato per escludere una partecipazione ampia di candidati. Non è stato pubblicato né sulla Gazzetta ufficiale né sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia. E poi quanta fretta: nove giorni per inviare i curriculum e sei per l’assunzione. La mancanza di trasparenza amministrativa in questo atto della Giunta Maroni è scandalosa: stiamo valutando anche eventuali profili di illegittimità del bando”.

Nell’interrogazione Movimento 5 Stelle Lombardia chiede alla Giunta quante domande sono state presentate per il bando e con quali criteri sono stati giudicati i candidati. Il gruppo chiede anche alla Giunta chi è stato incaricato alla selezione dei dirigenti e quale numero minimo di candidature è stato ritenuto necessario per procedere all’individuazione dei dirigenti da assumere.

Il testo dell’interrogazione con risposta scritta: http://bit.ly/YWGqr8.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali