Comunicati stampa Legalità e trasparenza

Nomine, bene rilievi di Cattaneo, parità di genere principio inderogabile

raffaele__cattaneoLa risposta del presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, che ringraziamo per la tempestività nel dare riscontro alla nostra denuncia,  sulle nomine del consiglio per le Pari Opportunità conferma la necessità che l’equilibrio di genere in organi pubblici dovrebbe sempre essere rispettato. Al suo auspicio per iniziative legislative su questo tema, rispondiamo che nell’attività  quotidiana le istituzioni dovrebbero sempre mantenere saldo il principio che la parità di genere è inderogabile e non differibile e non dovrebbe essere necessario un progetto di legge dove sarebbe sufficiente una volontà politica ferrea su certi principi cardine mentre invece si continua a fare nomine per spartirsi le poltrone.

Comunque, il M5S si è già attivato per la presentazione di un progetto di legge.

Resta che sono state elette persone che non sono in possesso dei requisiti per occupare quei posti. C’è chi non ha la laurea né  comprovata esperienza quinquennale in campo di Pari Opportunità.

Cattaneo ha debitamente trasmesso i nostri rilievi alla Commissione competente senza prendersi purtroppo la responsabilità politica di rimediare con una verifica diretta dei requisiti. Valuteremo nella commissione l’agibilità di ulteriori iniziative per il ripristino della legalità. Ci riserviamo anche di studiare un ricorso perché sulle nomine anche la sussistenza dei requisiti, e non solo le procedure, sia rispettata fino in fondo.

Articoli Correlati

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo

Di Marco: «Il Superbonus 110% traina la ripresa in Lombardia con 21 mila cantieri e 4 miliardi di investimenti»

In Commissione Sanità le modifiche alla riforma Moratti, Fumagalli: «Correzioni sostanziali, altrimenti il Governo avrebbe impugnato la legge»