Home Cultura e sport Gli studenti che occupano il Consiglio: stop al finanziamento pubblico alle scuole private
Gli studenti che occupano il Consiglio: stop al finanziamento pubblico alle scuole private

Gli studenti che occupano il Consiglio: stop al finanziamento pubblico alle scuole private

0
1

1497683_714488358570454_1361723870_nI lavori del Consiglio regionale sono stati interrotti da un gruppo di studenti che hanno chiesto ai Consiglieri regionali di uscire dall’aula e incontrarli mentre di fronte al Palazzo Pirelli la polizia li caricava. Gli studenti giudicano giustamente scandaloso il finanziamento di 30 milioni di euro alle scuole private che il Consiglio regionale approverà nelle prossime sedute di bilancio e chiedono l’abolizione della dote scuola. I Consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno immediatamente abbandonato i banchi e raggiunto gli studenti.
Paola Macchi, capogruppo di M5S, dichiara: “M5S sta portando continuamente sia in aula che in commissione la protesta verso i buoni scuola per gli studenti delle parificate e il sostegno alle scuole pubbliche rimanendo unica forza di opposizione nel consiglio regionale lombardo a sostenere le ragioni del diritto allo studio. Condividiamo e sosteniamo con forza le ragioni della protesta studentesca. I giovani che non hanno voce se la prendono in un’aula ingessata dalle larghe intese. Lega Nord e Pdl hanno ignorato sostanzialmente gli studenti. Il PD li ha incontrati. E’ lo stesso PD che la settimana scorsa ha approvato un finanziamento intollerabile alle scuole materne private e che si è sempre astenuto in aula quando abbiamo presentato azioni per contrastare il buono scuola”.
M5S è sempre stato, sin dalla campagna elettorale, a favore delle scuole pubbliche, unico spazio di uguaglianza e dignità che da decenni vengono scientificamente abbandonate, per favorire le scuole private, di parte, anche da parte del centro sinistra. Una vergogna nelle vergogne, poiché l’educazione ai nostri figli è il pilastro della coscienza democratica, che ancora con questa Giunta, col supporto del PD, viene colpita pesantemente.

Nella foto le cariche della polizia davanti a Palazzo Pirelli.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali