Home Notizie Il Cardinal Scola in Consiglio, M5S Lombardia fuori dall’aula
Il Cardinal Scola in Consiglio, M5S Lombardia fuori dall’aula

Il Cardinal Scola in Consiglio, M5S Lombardia fuori dall’aula

0
2

consiglieri pianoIl presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo ha appena dichiarato che la vera laicità è disponibile ad ascoltare  chiunque, il M5stelle fa di questo uno dei suoi principi, infatti stiamo ascoltando l’intervento dai nostri uffici, ma rivendichiamo la laicità dello Stato e di conseguenza delle aule dove si legifera e dei momenti a questo preposti. Ascolteremo il Cardinale con rispetto ma in altri luoghi e momenti.

Le riunioni di Consiglio regionale hanno un preciso significato, sono il momento in cui i consiglieri lombardi, eletti dal popolo, discutono e si confrontano sulle norme regionali. E’ un giorno alla settimana in cui siamo tutti presenti in aula, quindi un momento fondamentale per prendere decisioni e deve essere dedicato a questo. Ci sono altri sei giorni per ascoltare i rappresentanti di altre istituzioni che vogliano venire a parlarci di argomenti umanamente interessanti ma che nulla hanno a che fare con questo momento istituzionale.

Paola Macchi, Portavoce M5S Lombardia

Nella fotografia i portavoce del Movimento 5 Stelle ascoltano le parole di Scola fuori dall’aula consiliare

Lombardia: M5S incontra Scola, ‘spiegato nostre ragioni’

(ANSA) – MILANO, 4 FEB – I consiglieri del Movimento 5 Stelle hanno salutato l’arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo
Scola, prima che lasciasse l’Aula del Consiglio regionale della Lombardia. Il colloquio e’ parso sereno, dopo che i 5 Stelle
avevano deciso di non rimanere ai propri posti durante il discorso del cardinale all’assemblea del Pirellone.

”Gli abbiamo detto che lo abbiamo ascoltato dal nostro ufficio, perché noi non siamo contro la Chiesa e contro nessuna religione – ha spiegato ai giornalisti la portavoce Paola Macchi -. Rispettiamo il cardinale, ma ci teniamo a salvaguardare luoghi come questo in uno Stato laico”.

”Il cardinale – ha sostenuto la consigliera Macchi – ci ha ringraziato molto perché siamo andati a parlargli di persona e a
spiegare le nostre posizioni. Noi del Movimento 5 Stelle siamo sempre disposti a confrontarci in modo civile”. (ANSA).

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali