Home Ambiente e Protezione Civile Inopportuno esentare ciclomotori dalla tassa di circolazione

Inopportuno esentare ciclomotori dalla tassa di circolazione

0
0

Il M5S ha depositato un’interpellanza per chiedere all’Assessore all’Economia Massimo Garavaglia delucidazioni in merito all’esenzione dal pagamento della tassa di circolazione dei ciclomotori fino a 50 cm3.

Il Consigliere regionale Gianmarco Corbetta dichiara: “Visti i livelli d’inquinamento atmosferico raggiunti in Lombardia e le conseguenti ripercussioni sulla salute dei cittadini, ci sembra quantomeno inopportuno esentare ciclomotori dalla tassa di circolazione. A maggior ragione perché è dimostrato il forte impatto ambientale che questi mezzi hanno sulla qualità dell’aria”.

Il Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA) sottolinea infatti che le emissioni di particolato dei ciclomotori a due tempi sono simili a quelle dei motori diesel senza filtro.

Prosegue il Consigliere: “La circolazione dei motocicli Euro 0 è vietata dal 2011 ed entro il 2020 anche gli Euro 1 dovranno essere sostituiti: sarebbe pertanto un paradosso esentarli dal pagamento del bollo anziché disincentivarne l’utilizzo”.

“Chiediamo all’Assessore di ritirare il provvedimento perché, per risolvere alla radice il problema della qualità dell’aria in Regione, occorre ridurre progressivamente il traffico, disincentivando l’utilizzo dei mezzi privati a favore di quelli pubblici”, conclude il consigliere M5S.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali