Home Iolanda Nanni Pendolari: l’Assessore Cavalli conferma il peggioramento delle linee ferroviarie

Pendolari: l’Assessore Cavalli conferma il peggioramento delle linee ferroviarie

0
0

Non solo promesse non mantenute dal precedente Assessore Del Tenno, ma il neo Assessore Regionale ai Trasporti Alberto Cavalli ha confermato il peggioramento sulle linee ferroviarie ad utenza pendolare per il primo semestre 2014. L’Assessore Regionale ai Trasporti ha risposto in una lunga seduta di Commissione Infrastrutture a quattro interrogazioni del M5S Lombardia sui disagi quotidianamente subiti dai pendolari lombardi su diverse tratte ferroviarie.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S e prima firmataria delle interrogazioni dichiara: “L’assessore Cavalli ha confermato l’andamento negativo per il primo semestre 2014 di alcune linee ferroviarie fra cui la Mortara-Milano, la Voghera-Pavia-Milano, la Pavia-Alessandria e la Vercelli-Mortara-Pavia. Sulla Voghera-Pavia-Milano c’è stato addirittura un peggioramento del 37% rispetto al 2013 (che già era stato peggiore del 2012!) per guasti agli impianti di circolazione che hanno provocato ritardi e soppressioni a raffica con ore di tempo prezioso e di vita perse dai pendolari sui treni o in attesa nelle stazioni. Su questa linea peraltro i pendolari non godono neanche del bonus, a risarcimento parziale dei disagi subiti, perché il calcolo dei ritardi viene fatto parzialmente solo per la parte di TRENORD e non per Trenitalia. L’Assessore ha confermato anche tutte le criticità da noi illustrate nelle interrogazioni sulla scarsa manutenzione dei treni, porte e impianti di riscaldamento guasti, e all’infrastruttura, es. passaggi a livello guasti o sottoposti ad atti vandalici periodici, stazioni non accessibili ai disabili, sovraffollamento carrozze, pulizia dei treni. Insomma, oltre il danno, la beffa, visto che la promessa di 60 nuovi treni del precedente Assessore Del Tenno, si è rivelata solo un annuncio in perfetto stile politichese. A oggi infatti, sono in servizio solo 5 dei 60 nuovi treni annunciati da Del Tenno, anche se l’Assessore Cavalli ha paventato – ma senza alcuna certezza – l’arrivo di 12 treni diesel entro il 30 settembre, di cui una coppia implementerà le linee ferroviarie pavesi sulla Pavia-Vercelli e la Pavia-Torreberetti-Alessandria. Prendiamo atto che, soltanto da giugno a oggi, si sono tenute due Cabine di Regia e un Tavolo Strategico fra TRENORD, RFI e Regione Lombardia in cui sono stati approntati dei Piani di manutenzione straordinaria che opereranno fino a  marzo 2015 (nodo al fazzoletto!) e di cui speriamo di poter vedere gli effetti benefici. Per la stazione di Pavia è previsto un potenziamento tecnologico infrastrutturale con l’apertura di un nuovo binario con servizio viaggiatori entro marzo 2015 e finalmente è stato attivato il POS alla biglietteria automatica di TRENORD (si aspettava questa integrazione da ben due anni).  Per la stazione di Voghera saranno realizzati interventi per il rinnovo dei binari con un investimento di RFI pari a 24milioni di Euro. Alla domanda se si intenda effettuare un potenziamento delle linee ferroviarie della provincia di Pavia, ammodernamento stazioni, dotazioni di biglietterie automatiche e obliteratrici, rinnovo parco rotabile, l’Assessore ha risposto senza mezzi termini che c’è carenza di risorse che, ad oggi la Regione fatica a reperire, stanti anche i consistenti tagli applicati dal neo-Governo Renzi al Trasporto Pubblico Locale, risorse che però si trovano per opere inutili come l’autostrada BRE-BE-MI e che invece sono erogate ormai col contagocce per rendere un servizio pubblico essenziale ai 700mila pendolari lombardi.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali