Home Gianmarco Corbetta GP Monza. Ancora nessun dato sull’indotto: sfruttare i beni pubblici

GP Monza. Ancora nessun dato sull’indotto: sfruttare i beni pubblici

0
0

“L’iniziativa ‘Scendi in pista con la Lombardia. Firma anche tu per il Gp di Monza’ è la prova provata che Maroni  non sa più che pesci pigliare per salvare il Gran Premio di Monza. Bernie Ecclestone ha raddoppiato le sue pretese, ora siamo a 20 milioni di euro per avere la gara in Italia, ma i soldi non ci sono”, così Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia.

“Sul GP – continua – aspettiamo da tempo non una raccolta firme ma dati certi sull’indotto economico per il territorio brianzolo e lombardo che non sono mai arrivati. L’impressione è che chi giuda la Regione, solo per fini elettorali, stia facendo una battaglia antistorica perché è ormai chiaro a tutti che il circo della Formula Uno sta lasciando i circuiti europei e si sta spostando verso i paesi emergenti dove l’industria automobilistica ha ancora grandi margini di crescita”.

“Senza dati qualitativi certi sull’indotto qualsiasi finanziamento pubblico al Gran premio è inopportuno. Si incominci a pensare di valorizzare e sfruttare il patrimonio storico-culturale brianzolo costituito dalla Villa Reale e dal Parco di Monza che sono oggettivamente penalizzati dalla presenza dell’autodromo; Parco e Villa sono le vere miniere d’oro, di proprietà di tutti i cittadini, da valorizzare; per farlo non occorre pagare gabelle milionarie a nessun signorotto inglese”, conclude Corbetta.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali