Paola Macchi Varese

Olona grande malato, più impegno della Commissione regionale

“L’Olona è un grande malato, ormai sono anni che si parla delle cause dell’inquinamento del fiume e delle soluzioni che possono essere applicate. Il sopralluogo e l’incontro con amministratori locali, associazioni, ATO, Provincia e i numerosi intervenuti alla sede dell’Associazione Contrada dei Calimali a Fagnano Olona è stato sicuramente interessante anche per i numerosi suggerimenti d’interventi concreti pervenuti. A quasi tre anni dall’approvazione in regioone della risoluzione sull’Olona, non si sono però ancora visti risultati concreti di miglioramento della qualità delle acque. Ci aspettiamo ora che si continui, anche dopo le elezioni, a mantenere alta l’attenzione sugli interventi possibili sulle acque del fiume. Sappiamo bene che esiste una annosa problematica di monitoraggio degli scarichi e di scarichi di cui è stata rinnovata la deroga nel corso degli anni. Ho richiesto al Presidente Marsico che la Commissione Ambiente faccia prima il punto della situazione, verificando che tutti gli amministratori abbiano trasmesso i dati inerenti agli scarichi nei propri comuni, e che i dati riguardanti i permessi di costruzione degli scarichi vengano incrociati con il tipo di liquame che le ditte intendono scaricare; una volta presa visione della situazione, si potrà cominciare davvero a fare una lista di priorità d’interventi e coordinarli in modo da renderli efficienti”, così Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Perché l’anno nuovo è iniziato molto bene

Carolina Russo De Cerame

Si corre in maglietta, il clima è impazzito

Il miracolo lombardo del nuovo lago di Varese