Notizie

La giunta Maroni è senza idee e il Consiglio si ferma.

Quasi venti giorni di sciopero dettati dalla maggioranza che non ha idee e costringe il Consiglio Regionale alla paralisi.

E’ talmente tutto così impeccabile in Lombardia (i treni sono in orario, le liste d’attesa negli ospedali sono sparite, i problemi ambientali e l’inquinamento non esistono, le nuove autostrade sono efficienti, le partecipate sono enti trasparenti) che nell’ultima conferenza dei capogruppo la giunta ha dichiarato che la sua priorità è la lotta al cinghiale!

Ma in che mondo vive Maroni? Le aziende e i piccoli imprenditori lombardi sono in difficoltà, la sanità pubblica è allo sfascio e in quella privata (da Daccò a Rizzi) regnano scandali che bruciano soldi pubblici, Bre.Be.Mi e Pedemontana sono un fallimento economico colossale, l’emergenza abitativa non cessa: la verità è che i rappresentanti nelle istituzioni di questa Regione dovrebbero lavorare più del doppio!

Ci sono tanti provvedimenti del M5S fermi da mesi nelle commissioni. Avremmo potuto lavorare su quelli. Ma finché le buone proposte arriveranno da avversari politici è meglio starsene con le mani in mano! Piuttosto che fare qualcosa per i cittadini che pagano il loro lauto stipendio è meglio scioperare!

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Centrodestra salva La Russa, Di Marco: «Anche in Regione Lombardia comanda Fratelli d’Italia»

Redazione Staff