Home Gianmarco Corbetta Ambrosoli: triste parabola del civismo
Ambrosoli: triste parabola del civismo

Ambrosoli: triste parabola del civismo

0
0

“In bocca al lupo ad Ambrosoli, non siamo certi che i lombardi sentiranno la sua mancanza. Certo la parabola dell’impegno civico che finisce alla presidenza di una banca è davvero triste. Per il M5S il mandato elettorale è un patto indissolubile e non può essere interrotto per fare altro. Ambrosoli, se intenzionato a finire in banca insieme al suo civismo, avrebbe dovuto avere l’eleganza di non candidarsi a presidente della Lombardia. Con esponenti che promettono rivoluzioni civiche per poi convertirsi alla comodità della poltrona non si lamentino poi PD e dintorni dell’antipolitica che stanno foraggiando”, così Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia, commenta la nomina alla presidenza della Banca Popolare di Milano del consigliere regionale di Patto Civico ed ex candidato alla presidenza di Regione Lombardia Umberto Ambrosoli.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali