Dario Violi Notizie Stefano Buffagni Video

Asse PD-Lombardia Popolare-Lista Maroni-Forza Italia umilia ambulanti e salva direttiva europea Bolkestein.

Il Consiglio regionale della Lombardia ha bocciato, con il voto contrario di FI, Area Popolare, Lista Maroni e PD, una mozione del M5S per la sospensione dei bandi di affidamento delle concessioni per l’esercizio del commercio al dettaglio sulle aree pubbliche, in attesa della conversione del decreto Milleproroghe del Governo. E’ un voto a contro migliaia di piccoli operatori del commercio ambulante che rischiano di perdere tutto. L’asse tra Forza Italia, Lombardia Popolare, Partito Democratico e Lista Maroni mette in difficoltà i Comuni e gli ambulanti e si esprime contro la proroga prevista dal Governo che era una boccata di ossigeno per gli operatori del settore. La direttiva Bolkestein, recepita con superficialità assoluta dall’Italia, arriva da un’Europa che evidentemente non conosce il tessuto economico del nostro territorio. Coloro che animano i nostri mercati e che sono un tassello fondamentale del nostro sistema commerciale. Evidentemente PD, Lombardia Popolare, Lista Maroni e Forza Italia non vogliono difendere le piccole imprese familiari, cuore pulsante della produttività italiana e regionale e preferiscono farle morire nel marasma di una burocrazia contraddittoria. Il voto di oggi sarà ricordato come una enorme umiliazione per gli ambulanti ed è la prova che i partiti inciuciano sempre per fregare i cittadini e le PMI.

Stefano Buffagni e Dario Violi, consiglieri regionali del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Consiglio Regionale, bocciato odg M5S contro aumento spese militari. Degli Angeli: «Da PD e Lega voto ipocrita»

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Commissione Antimafia: terzo anno di attività