Home Legalità e trasparenza Anticorruzione abbandonata e divisa, Maroni responsabile
Anticorruzione abbandonata e divisa, Maroni responsabile

Anticorruzione abbandonata e divisa, Maroni responsabile

0
1

L’ex procuratore capo di Bergamo Francesco Dettori ha rassegnato le dimissioni da Arac, l’Authority regionale anticorruzione fortemente voluta da Maroni a seguito dei numerosi scandali in Regione Lombardia.
Ne parla Silvana Carcano, consigliere regionale del M5S Lombardia, “L’anticorruzione di Maroni non ha nemmeno un anno ed è già completamente abbandonata a se stessa. L’autorità, come da noi sempre dichiarato, non ha mai avuto gli strumenti per fare realmente attività di contrasto ai fenomeni corruttivi e portare trasparenza e legalità in Regione Lombardia. E non ha nemmeno garantito la giusta trasparenza che un ente anticorruzione dovrebbe garantire. In un ente anticorruzione deve esserci la grande forza e il coraggio di fare controlli approfonditi.
L’anticorruzione è cosa seria. Facendo seriamente anticorruzione si fa anche antimafia. E la si fa con le persone giuste, i giusti strumenti e i giusti controlli.
Dalla lettera di dimissioni si apprende addirittura che il lavoro di ARAC è stato ostacolato e che ci sarebbe una spaccatura interna. Su queste dimissioni Maroni ha responsabilità gravissime. Chi ostacolava cosa? Noi avevamo anticipato che ARAC sarebbe stata l’ennesima foglia di fico di Maroni,  non c’è mai stata vera volontà politica in tema di anticorruzione. L’anticorruzione e la trasparenza sono, invece, nel DNA del M5S“.

Silvana Carcano, consigliere regionale M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali