Home Agricoltura, montagna e parchi Fanghi in agricoltura: grazie al M5S arrivano le regolamentazioni!
Fanghi in agricoltura: grazie al M5S arrivano le regolamentazioni!

Fanghi in agricoltura: grazie al M5S arrivano le regolamentazioni!

0
1

Oggi abbiamo ottenuto un’importante vittoria, per la salute dei nostri terreni coltivati, e anche dei cittadini. In Commissione Ambiente e Agricoltura è stata approvata all’unanimità la mozione M5S finalizzata alla predisposizione, di concerto con le ATS e Arpa, di una serie di linee guida che integrino la disciplina regionale sulle modalità di utilizzo in agricoltura dei fanghi di depurazione e gessi di defecazione. L’utilizzo dei fanghi in agricoltura è un strumento rischioso se non viene debitamente normato e controllato. Secondo i dati Arpa 2015, in Lombardia vengono ritirate circa un milione e 100mila tonnellate all’anno di fanghi di cui circa 680mila provenienti da altre regioni (pari a circa il 60% sul totale). Ma oggi abbiamo dato ai comuni uno strumento in più per regolamentare lo spandimento dei fanghi, prestando attenzione alla salute dei cittadini e dell’ambiente. L’obiettivo è quello di far sì che le modalità di spandimento siano finalmente normate in modo omogeneo su tutto il territorio lombardo. La proposta è semplice e prevede che queste linee guida vengano adottate progressivamente da tutti i comuni della Lombardia, e dovranno recepire il contenuto del “regolamento comunale tipo” redatto dal Comitato Tutela Suoli Agricoli Lombardi e presentato recentemente in un incontro pubblico a Mariana Mantovana. Di fatto si tratta di riprendere anche i contenuti del regolamento comunale adottato già dal 2012 dal comune di Rodigo: spandimento vincolato ai referti delle analisi dei terreni effettuate prima e dopo gli spargimenti, distanza minima di 300 metri (incrementabile fino a 500 metri) dai centri abitati per lo spandimento, divieto di spandimento la domenica e i festivi, obbligo di pubblicare annualmente i dati quali-quantitativi degli spandimenti di fertilizzanti e obbligo per le aziende fanghiste di informare i comuni ogni 15 giorni. Sono molto soddisfatto dell’approvazione della mozione all’unanimità da parte della Commissione. Ora mi aspetto che in tempi rapidi la giunta elabori le linee guida e le trasmetta a tutti i comuni lombardi. 

Andrea Fiasconaro-  Capogruppo M5S Lombardia. 

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali