Legalità e trasparenza Notizie Paola Macchi

Piste ciclabili fantasma: accertare urgentemente le responsabilità

A fronte di un investimento corposo di oltre 1,3 milioni di euro pubblici per la realizzazione di piste ciclabili e di bike sharing, riteniamo sia quantomeno strano che né la Regione né gli enti locali deputati a gestire i progetti si siano resi conto, prima dell’indagine della Finanza, che ci fosse qualcosa di anomalo. In attesa di notizie più precise su come siano andate realmente le cose e sulle eventuali responsabilità che ci auguriamo siano accertate al più presto, chiediamo rassicurazioni riguardo ai futuri investimenti sulle piste ciclabili a fronte di una strategia congiunta presentata dalle Comunità montane delle Valli del luinese e del Piambello. Riteniamo sia dovere di chi deve fare da garante di un corretto impiego dei soldi pubblici monitorare e valutare le opere, sia in corso di realizzazione sia quando vengono completate, ed eventualmente intervenire qualora si riscontri una mancata aderenza al progetto finanziato. Come Movimento 5 Stelle abbiamo sempre sostenuto la mobilità dolce e l’importanza di progetti che garantiscano la sicurezza di tutti i ciclisti cosa che non può ovviamente avvenire se la pista ciclabile è solo una linea tracciata sulla strada con il disegno di una bicicletta.

Paola Macchi – Portavoce regionale del M5S

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Centrodestra salva La Russa, Di Marco: «Anche in Regione Lombardia comanda Fratelli d’Italia»

Redazione Staff