Notizie

Referendum, le polemiche inutili della Lega Nord.

La produzione di fake news è lo sport preferito di Lega Nord e dintorni. La palma di manipolatore della realtà del giorno va a Stefano Bruno Galli, capogruppo della Lista Maroni Presidente, che oggi s’inventa dal nulla una sterile polemica sugli spazi al referendum dell’autonomia in RAI. Secondo Galli la tv pubblica oscurerebbe il referendum con la complicità diretta nientemeno del Presidente della Commissione parlamentare di vigilanza Roberto Fico che dice, in una lettera al direttore generale della Rai, Mario Orfeo, che la TV pubblica “non approverà una specifica delibera per disciplinarne la campagna informativa in considerazione del numero di cittadini interessati dalla consultazione”.

In questo caso quando il corpo elettorale non supera un certo numero non si approva nessuna delibera in vigilanza. E’ prassi redigere una lettera standard per dire alla Rai che non sarà approvata una specifica delibera ma di seguire con attenzione i referendum secondo la normativa vigente.

Rassicuriamo comunque il Presidente della lista Maroni Presidente che il referendum del M5S sull’autonomia in Lombardia avrà tutto lo spazio che merita in RAI. Ci auguriamo però che Lega e dintorni la finiscano con le polemiche inutili, le bugie indipendentiste e le fake news che non sono mai un buon servizio per l’informazione pubblica.

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Centrodestra salva La Russa, Di Marco: «Anche in Regione Lombardia comanda Fratelli d’Italia»

Redazione Staff