Home Notizie Ema, altro “biscotto” ai danni dell’Italia
0

Ema, altro “biscotto” ai danni dell’Italia

0
0

Milano ha perso al sorteggio l’assegnazione dell’Ema, l’Agenzia del farmaco europea in uscita da Londra a causa della Brexit. Ma il vero problema è che noi al sorteggio non avremmo dovuto neanche arrivarci. Non siamo stati capaci di veicolare, politicamente, il voto degli altri paesi, che invece nel valzer di contatti e giochi di alleanze hanno preferito Amsterdam. Eppure la capitale olandese partiva ai nastri di partenza oggettivamente in svantaggio, dato che, al contrario di Milano con il Pirellone, non ha ancora la sede che ospiterà l’agenzia.
Un vero peccato perché la Lombardia e Milano avevano puntato molto su questa opportunità, che il M5S ha appoggiato in Consiglio Regionale fin dall’inizio, ponendo l’attenzione non solo sui vantaggi dell’indotto ma anche sulle criticità, come quelle riferiti ai costi, che non sarebbero dovuti ricadere sui lombardi visto che la sede scelta è quella dell’attuale Consiglio Regionale.
Insomma, un altro “biscotto”, davvero indigesto, per Milano e per tutto il Paese. Ma questo è il risultato di anni di inconsistenza politica a livello europeo, dove il nostro più grande “successo” è stato l’accordo firmato dal nostro governo per portare tutti i migranti in Italia, come ammesso da Frontex, in cambio di un ammorbidimento dell’Europa sul fiscal compact mai avvenuto. Siamo “cornuti e mazziati”, in ogni ambito, dal fenomeno dei migranti in cui siamo stati lasciati soli all’ultima beffa sull’Ema. In Europa contiamo meno di zero, e questi sono i risultati.

M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali