Home Monica Forte ORAC, a chi è stata promessa la poltrona? Così la legge è incostituzionale, pronta la pregiudiziale del M5S
ORAC, a chi è stata promessa la poltrona? Così la legge è incostituzionale, pronta la pregiudiziale del M5S

ORAC, a chi è stata promessa la poltrona? Così la legge è incostituzionale, pronta la pregiudiziale del M5S

0
2

Con una pregiudiziale domani chiederemo di non mettere in discussione il progetto di legge su ORAC, l’organismo per i controlli voluto da Attilio Fontana per riunificare gli organismi di controllo regionali, tra cui l’ARAC di Maroni. L’articolo 7 comma due del progetto di legge vìola il divieto posto dalla legge nazionale alle pubbliche amministrazioni di attribuire incarichi retribuiti a lavoratori in pensione. La legge nazionale è chiara nel precisare che tali incarichi possono essere attribuiti solo a titolo gratuito, anche per il contenimento della spesa pubblica. Sembra un articolo scritto su misura per nominare e stipendiare qualcuno già in pensione.  Non vorremmo che  avessero già in mente chi nominare. Tra l’altro non è la prima volta che questa Giunta travalica le competenze regionali invadendo la sfera di competenza statale.  Vorremmo evitare al Consiglio di approvare una legge con un vizio palese di legittimità costituzionale che diventerebbe oggetto di impugnativa da parte dello Stato. Se non bastasse questo aspetto, in generale il progetto di legge è molto lacunoso e rischia di ripetere il fallimento di Maroni sulle politiche di anticorruzione e controllo.

Monica Forte -Consigliere regionale del M5S Lombardia

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali