Ambiente e Protezione Civile Consiglio Regionale News Ferdinando Alberti

Depuratore del Garda. Al via serie di tavoli tecnici per soluzioni concrete

L’Assessore regionale al Territorio Foroni ha garantito l’avvio di una serie di tavoli tecnici, che cercheranno soluzioni per il collettamento e la depurazione della sponda bresciana del lago di Garda. La nostra proposta, oggetto della mozione presentata in Consiglio Regionale, è quella di valutare di scaricare a lago, almeno parzialmente, un parte delle acque derivanti dalla depurazione e alleggerire così il fiume Chiese.

La situazione è questa, dopo l’abbandono del mega progetto di un depuratore unico a Visano, Acque Bresciane propone lo sdoppiamento della linea verso due depuratori, uno per l’Alto Garda a Muscoline-Gavardo e l’altro per il Medio e Basso Garda a Montichiari. Entrambi gli impianti scaricheranno nel Chiese, ipotesi questa che ci vede contrarissimi perché ha forti criticità.  Il fiume è già sottoposto a innumerevoli fonti di inquinamento, lungo il suo corso ci sono attualmente in funzione almeno 18 depuratori ad uso civile.

Sarà ovviamente nostra premura coinvolgere nei lavori dei tavoli, oltre alle Istituzioni locali coinvolte dai progetti, esperti, tecnici e coloro che hanno sollecitazioni sul tema. Puntiamo alla massima partecipazione e condivisione delle idee. Speriamo che si arrivi a produrre un documento condiviso e ampio. L’obiettivo è trovare una soluzione concreta, non siamo mai stato contro la depurazione. Dobbiamo sfruttare al massimo i 100 milioni di euro stanziati dal Ministero, soldi che non sono mai stati messi in discussione. Stiamo comunque predisponendo emendamenti al bilancio regionale, che sarà discusso entro la fine del mese, per chiedere una campagna di analisi dello stato di salute del Fiume Chiese e maggiore attenzione al deflusso delle acque del fiume. Dobbiamo garantire un regime ottimale di portata e evitare la consueta emergenza idrica che si ripresenta ogni anno.

Dino Alberti – Consigliere Regionale M5S Lombardia

 

Articoli Correlati

Flash-Mob: “I giovani” non si fanno più fregare. Una canzone-denuncia contro il precariato

Carolina Russo De Cerame

Qualità dell’aria, 2022 anno da dimenticare per la Lombardia. De Rosa: “Risultato delle politiche disastrose di Fontana”

Carolina Russo De Cerame

Superbonus: Governo appiattito su Agenda Draghi, Regione Lombardia non si pieghi

Redazione Staff