Home Notizie Pavia: “Pendolari segnalino disservizi, Agenzia TPL in sofferenza su personale di controllo”
Pavia: “Pendolari segnalino disservizi, Agenzia TPL in sofferenza su personale di controllo”

Pavia: “Pendolari segnalino disservizi, Agenzia TPL in sofferenza su personale di controllo”

0
1

Questa mattina si è tenuta in Commissione regionale l’audizione con l’Agenzia di Trasporto Pubblico Locale di Pavia-Lodi-Milano-Monza, su richiesta del Consigliere regionale del M5S Simone Verni.

Verni dichiara: “Con l’Agenzia di bacino di Pavia-Lodi-Milano-Monza Brianza abbiamo approfondito il servizio erogato in provincia di Pavia e incalzato i dirigenti sui gravi disservizi che quotidianamente ci segnalano i pendolari relativamente ad Autoguidovie.

È  emerso che l’Agenzia monitora e verifica l’attività di Autoguidovie e che quest’ultima non può fare modifiche al servizio e ai percorsi che non siano preventivamente autorizzate dall’Agenzia. Proprio per questo sono stati avviati dei tavoli di confronto con i Sindaci dell’Oltrepo e della Lomellina”.

“Abbiamo parlato anche dei controlli sul servizio erogato”, aggiunge Verni, che osserva: “non è sufficiente che gli autobus siano dotati di sistema satellitare (AVM) perché non esiste un controllo in tempo resale del servizio effettivamente erogato e la trasmissione periodica dei dati, per giunta difficoltosa (a detta dell’Agenzia), non consente una verifica puntuale. Per M5S il controllo del flusso di dati deve avvenire in tempo reale, anche con software che segnalino corse saltate, ritardi ed eventuali disservizi. L’Agenzia ha solo 11 addetti al controllo per le province di Monza e Brianza, Pavia, Milano e Lodi. Pertanto invito i Sindaci, i pendolari e tutti i cittadini a fare segnalazioni puntuali sui disservizi ricorrenti direttamente all’Agenzia di bacino per agevolare controlli puntuali e migliorare il servizio erogato”.

Verni conclude: “Si è discusso anche di tariffa unica, partirà in Provincia di Milano e Monza e Brianza il biglietto unico a due euro che comporterà non solo l’aumento del biglietto della singola corsa, ma anche l’aumento dei settimanali e dei carnet di dieci viaggi. Di contro diminuirà il costo degli abbonamenti mensili, trimestrali, semestrali e annuali dei pendolari. L’aspetto importante di questo settore è la cessione del servizio di Milano dal Comune all’Agenzia di Bacino per consentire la reale attuazione del processo di riforma del Trasporto Pubblico Locale”

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali