Home Consiglio Regionale News Trenord. Regione convoca i pendolari all’ultimo minuto: “così non va!”
Trenord. Regione convoca i pendolari all’ultimo minuto: “così non va!”

Trenord. Regione convoca i pendolari all’ultimo minuto: “così non va!”

0
1

Il Consiglio regionale della Lombardia ha discusso un’interrogazione del M5S Lombardia con la richiesta alla Giunta Fontana di convocare la Conferenza regionale del trasporto pubblico locale, come previsto dalla legge regionale.

Per il Consigliere regionale Simone Verni “Questa Giunta non ha mai convocato la Conferenza, cosa già di per sé grave, a maggior ragione a fronte di un piano emergenziale introdotto da Trenord che ha ridotto sensibilmente il servizio ferroviario. Inoltre ieri (03 giugno 19, ndr) è stato fatto un incontro con tutti i Quadranti per presentare le modifiche del piano emergenziale di Trenord e la Giunta non ha nemmeno rispettato quanto stabilito dalla propria Delibera di novembre 2018 che prevedeva il passaggio di Trenord in Commissione regionale Trasporti”.

L’Assessore regionale ai Trasporti Claudia Terzi ha dichiarato che ha ritenuto più efficace un’interlocuzione diretta con i tavoli di Quadrante, ritenendo implicitamente superato il ruolo della Conferenza, aggiungendo che verrà convocata intorno a settembre/ottobre dopo la reintroduzione di una parte di corse sostituite coi bus dal piano emergenziale.

Verni commenta: “La risposta dell’Assessore è inaccettabile, dimostra totale disinteresse della Conferenza e dei pedonali, della Legge e delle Delibere regionali. La convocazione della Conferenza del Tpl non è alternativa ai Tavoli di Quadrante e i pendolari non possono essere coinvolti sempre e solo all’ultimo minuto per assistere a decisioni già prese. Inoltre Trenord conferma che continua a lavorare in emergenza penalizzando viaggiatori e pendolari. Trenord è indifendibile e l’Assessore Terzi dovrebbe cominciare a rispettare le regole e discutere con i diretti interessati nelle sedi opportune del futuro dei trasporti in Lombardia”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali