Home Bilancio Bilancio 2019-2021: la persona al centro della politica
Bilancio 2019-2021: la persona al centro della politica

Bilancio 2019-2021: la persona al centro della politica

0
0

“La persona al centro della politica. Le proposte del M5S Lombardia”

Stop al precariato nella sanità lombarda, investimenti per i centri per l’impiego e finanziamenti per la manutenzione di  strade e infrastrutture insieme a grande attenzione per le politiche per l’ambiente, la casa, le pari opportunità, la difesa delle donne e la sicurezza.

Sono decine le richieste del M5S Lombardia proposte per l’Assestamento al bilancio 2019-2021 che sarà discusso da domani dal Consiglio regionale della Lombardia.

Marco Fumagalli, capogruppo del Movimento 5 Stelle Lombardia, spiega: “Abbiamo lavorato con emendamenti e ordini del giorno per introdurre decine di modifiche all’assestamento di bilancio perché la persona torni al centro delle politiche di Regione Lombardia.

Abbiamo individuato tra i temi prioritari quello dello stop al precariato nella Sanità lombarda. Il Governo con il Decreto Calabria ha consentito lo sblocco delle assunzioni e finanziato con 450 milioni di euro di risorse fresche in tre anni. Il Governo lavora, la Lombardia deve fare a sua parte e assumere centinaia di lavoratori precari nella sanità.

Tra i cardini delle nostre richieste la realizzazione del diritto alla casa, il rilancio delle politiche per l’ambiente e il sostegno alle donne vittime di violenza.

Anche in questo sessione di Consiglio sul bilancio chiediamo risorse, provincia per provincia, per le opere e per la manutenzione ordinaria e straordinaria di infrastrutture e strade. Mi auguro che la Giunta regionale assuma un atteggiamento di ascolto a richieste che arrivano dai cittadini e dal territorio”.

 

Gli emendamenti

Sono 67 gli emendamenti depositati dal M5S Lombardia per l’Assestamento di bilancio con l’obiettivo di rivedere, rendere più economica ed efficace la spesa di Regione Lombardia nell’interesse dei cittadini. Tra i numerosi il M5S Lombardia considera prioritari gli emendamenti che chiedono:

 

  • 750 mila euro di nuove risorse per sostenere i costi di ristrutturazione e di manutenzione straordinaria dei beni immobili confiscati alla criminalità e assegnati a centri anti-violenza, case rifugio e case di accoglienza. (Forte)
  • Redigere un piano per la progressiva internalizzazione dei servizi socio-sanitari attualmente esternalizzati con l’assunzione del personale precario nella sanità lombarda. (Fumagalli)
  • Un finanziamento di 200 mila euro agli enti locali per realizzare il progetto Plastic Free perchè nelle mense pubbliche sia previsto l’utilizzo di stoviglie e posate riutilizzabili, biodegradabili o riciclabili. (De Rosa)
  • Taglio delle risorse per il mantenimento delle strutture arboree dei roccoli perché utilizzati per la caccia nonostante il divieto del 2015. (Alberti)
  • 100 mila euro per le opere di prevenzione per la riduzione di danni causati dalla fauna selvatica (Verni)
  • 4 milioni di euro per le persone in condizioni di disabilità grave o gravissima, in condizione di dipendenza vitale o affetti da demenze e da disturbi dello spettro autistico, nonché per gli anziani in condizione di non autosufficienza e 3 milioni di euro per interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche fisiche e sensoriali in modo da rendere l’accessibilità un obiettivo prioritario. (Mammì)
  • Inserimento del possesso di una laurea quinquennale o diploma di laurea tra i requisiti per rivestire il ruolo di Difensore regionale e riduzione del compenso. (Piccirillo)
  • 50 mila euro all’anno per campagne di monitoraggio nelle aree interessate dagli impianti attivi di stoccaggio di gas naturale sul territorio lombardo. (Degli Angeli)
  • 5 milioni di euro all’anno per tre anni come contributo per le Agenzie di trasporto pubblico locale per lo sviluppo nelle aree geografiche svantaggiate e ambiti a domanda debole (Fiasconaro).
  • Iniziative di contrasto alla ludopatia attraverso l’istituzione di un fondo regionale per l’assistenza tecnica e il coordinamento e la tutela legale delle vittime. (Erba)
  • 1 milione di euro all’anno nel triennio 2019–2021 per interventi di “manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete stradale comunale e provinciale”. (Violi per la Provincia di Bergamo e Cenci per la Provincia di Varese)
  • 5.9 milioni di euro quale aumento del contributo ai Comuni proprietari di alloggi SAP e Aler per il recupero e la rigenerazione in tempi rapidi 815 alloggi rimasti esclusi (ma con interventi ammissibili) dalla graduatoria del Decreto 6327 del 8/5/2019. (Di Marco)

 

Il M5S ha anche depositato per ciascuna Provincia un emendamento, a prima firma del consigliere di riferimento per il territorio, con cui si chiede di stanziare un milione di euro all’anno nel triennio 2019 – 2021 per interventi di “manutenzione ordinaria e straordinaria sulla rete stradale comunale e provinciale”.

 

Gli “ordini del giorno”

Sono 49 gli Ordini del giorno, atti di indirizzo accessori ai Progetti di legge di bilancio, depositati dal M5S Lombardia con la richiesta di risorse e interventi in  ambito regionale che locale.

 

Gli “ordini del giorno” in ambito regionale

AMBIENTE. Si richiede sostegno ai cittadini e alle famiglie a basso reddito per l’acquisto e l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica ad uso domestico. Si richiedono stanziamenti destinati ai Comuni per assolvere agli obblighi di legge relativi alla piantumazione di un albero per ogni neonato, a seguito della registrazione anagrafica, e relativi al bilancio arboreo comunale. Si richiede un sostegno ai comuni lombardi per l’utilizzo di fototrappole contro l’abbandono di rifiuti e collaborazione tra enti locali e ALER per il contrasto al fenomeno medesimo. Si richiede lo stanziamento di fondi per l’apertura sul territorio di Centri di Recupero di Animali Selvatici Esotici (CRASE), in grado di recuperare questi animali e fare in modo che ritornino al loro habitat originario. Si richiedono misure di prevenzione dell’emergenza idrica in regione Lombardia. Si richiede di valutare iniziative finalizzate all’avvio di cause legali finalizzate al risarcimento danni nei confronti di soggetti, aziende, società e industrie che hanno causato situazioni di grave inquinamento ambientale nel territorio della Regione Lombardia.

 

BENESSERE. Si richiede di promuovere percorsi di educazione alimentare presso le scuole primarie e secondarie lombarde finalizzati alla diffusione di abitudini alimentari corrette. Si richiedono stanziamenti per il sostegno economico dei cittadini, nell’installazione di impianti geotermici per la climatizzazione di edifici residenziali. Si richiedono risorse per attivare in forma sperimentale percorsi di avviamento di palestre etiche.

 

CASA. Si richiedono adeguati finanziamenti per il potenziamento delle UOG (Unità Organizzative Gestionali) ALER e miglioramento delle condizioni di sicurezza nei quartieri di case popolari.

 

IMPRESA. Si richiede di avviare bandi per l’internazionalizzazione delle MPMI lombarde prevedendo contributi per progetti con importi minimi anche inferiori a 50.000 euro a fondo perduto.

 

INFRASTRUTTURE. Si richiede di promuovere e finanziare la seconda parte del progetto di fattibilità tecnica ed economica per il prolungamento ad ovest della linea metropolitana 4. Si richiedono risorse per la riqualificazione in sede strada provinciale SP114. Si richiedono risorse per lo studio di fattibilità del potenziamento della Milano-Meda. Si richiede l’approvazione dello studio di fattibilità per il potenziamento della SPexSS335 “Milano – Meda” con la costruzione della terza corsia nella tratta Cormano/Bovisio Masciago.

 

LAVORO. Si richiedono fondi per l’assunzione diretta, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, del personale precario delle ASST, Aziende Socio Sanitarie Territoriali, lombarde.

 

MONTAGNA. Si richiede di costituire una cabina di regia composta da soggetti  esperti dei territori montani,  che possa affiancare il Comitato promotore nella sua fondamentale funzione di organizzazione delle Olimpiadi 2026 circa la realizzazione delle opere affinché il territorio montano sia valorizzato attraverso le sue reali e sentite necessità. Si richiedono adeguate risorse, a sostegno delle attività agricole e pastorali del territorio montano, da destinare ad agricoltori e malgai e alle loro famiglie.

 

SANITÀ. Si richiede la  progressiva riduzione del finanziamento agli Enti privati con Funzioni non tariffabili (FnT) e maggiorazioni tariffarie. Si richiedono finanziamenti per corsi di formazione per  gli operatori del settore della ristorazione per la somministrazione di alimenti ai soggetti con patologie glutine-correlate. Si richiedono fondi per riadattare ausili in disuso (carrozzine) per la mobilità dei disabili e rendere utilizzabili. Si richiede di  incrementare le risorse stanziate in favore delle ATS lombarde per la ricognizione della diffusione del virus West Nile e, in generale, l’attuazione e il conseguimento degli obiettivi stabiliti dal Piano per la lotta contro le zanzare. Si richiede di promuovere campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica per il  cambiamento di comportamenti impropri nell’uso degli antibiotici. A valutare la riproposizione delle agevolazioni IRAP per gli esercizi commerciali che provvedono alla disinstallazione volontaria degli apparecchi da gioco d’azzardo lecito,

 

TURISMO. Si richiedono risorse economiche necessarie per l’apertura di una innovativa offerta commerciale di vendita al dettaglio dei prodotti tipici lombardi che assolva anche alla funzione di promozione turistica.

 

Gli “ordini del giorno” locali

 

BERGAMO. Si richiede di adottare tutte le azioni necessarie e prevedere l’adeguato sostegno economico affinché la Variante di Verdello possa realizzarsi.

BRESCIA. Si richiede lo stanziamento di risorse per  assicurare il buono sociale mensile per compensare le prestazioni di assistenza assicurate dai familiari e/o per acquisire le prestazioni da assistente personale per ogni paziente della Comunità Montana della Valle Sabbia rientrante nella Misura B2.

COMO. Si richiede l’avvio di un Tavolo interministeriale per risolvere la grave situazione socio-occupazionale di Campione d’Italia. Si richiede l’attivazione nei confronti di Trenord per valutare la possibilità di inserire un servizio Regio Express tra le stazioni di Erba e Como San Giovanni. Si richiede il ripristino strada in località Scarenna nel Comune di Asso.

CREMONA. Si richiede il monitoraggio dell’eventuale presenza di emissioni diffuse in atmosfera di gas mediante l’utilizzo di campionatori passivi per la ricerca del Carbonio Organico Volatile nell’area della discarica di Sergnano (CR), l’installazione di almeno tre piezometri per verificare lo stato delle acque sotterranee nell’area della discarica e il ripristino della copertura vegetale, ove degradata, al fine di confinare i rifiuti esposti.

LODI. Si richiede la messa in sicurezza discarica Cavenago d’Adda (LO) – Località Soltarico.

MANTOVA.  Si richiede di destinare nel territorio mantovano le risorse già previste dal Patto per la Lombardia individuando con gli enti locali gli interventi prioritari.

Si richiede lo sviluppo del porto di Mantova e di definire le esigenze infrastrutturali prioritarie da finanziare con i fondi connessi alla nuova concessione dell’autostrada del Brennero. Si richiedono risorse finanziarie a favore della sede dell’ex Istituto superiore lattiero caseario di Mantova. Si richiedono risorse finanziarie a favore di studi per il miglioramento del sistema golenale del Po.

MILANO. Si richiedono fondi per la riqualificazione degli spazi commerciali di ALER Milano, ubicati nel Comune di Rozzano. Si richiede la messa in sicurezza dell’uscita della Tangenziale Ovest in corrispondenza della strada provinciale SP59 Vecchia Vigevanese. Si richiede l’assunzione diretta del personale delle ASST Fatebenefratelli Sacco, Melegnano e Martesana, Ovest Milanese, Grande Ospedale Metropolitano Niguarda, Rhodense, Nord Milano e Santi Paolo e Carlo in regime di somministrazione, ovvero impiegato dalle Cooperative Servizi presenti in tali Aziende. Si richiede di predisporre ogni atto utile affinché l’ASST Melegnano Martesana provveda con sollecitudine a saldare gli insoluti in essere con il Comune di Pieve Emanuele.

MONZA BRIANZA. Si richiedono risorse per lo studio di fattibilità del potenziamento della Milano-Meda. Si richiede l’esenzione del pedaggio dal casello di Agrate per i residenti nei comuni limitrofi alla barriera. Realizzazione del Presidio socio sanitario territoriale previsto nell’ambito “vecchio ospedale di Vimercate”. Si richiede l’assunzione diretta e con contratto di lavoro a tempo indeterminato del personale socio sanitario della Fondazione MBBM Monza e Brianza Per il Bambino e la sua Mamma Onlus c/o l’Azienda Ospedaliera S. Gerardo di Monza e del personale delle ASST Monza e Vimercate in regime di somministrazione.

PAVIA. Si richiede l’assunzione diretta, con contratto di lavoro a tempo indeterminato, del personale della ASST Pavia in regime di somministrazione. Si richiedono risorse a favore di rilevazione e monitoraggio amianto discarica monodedicata della ditta ACTA sita in comune di Ferrera Erbognone (PV).

VARESE. Si richiesta di stanziamento di adeguate risorse, a sostegno delle attività di studio, rilievo, analisi, valorizzazione, pubblicizzazione e gestione del sistema carsico, e in particolare delle grotte carsiche, presenti nel sottosuolo del massiccio Campo dei Fiori.

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali