Home Bilancio Quadruplicamento tratta Milano-Pavia: via libera dal CIPE
Quadruplicamento tratta Milano-Pavia: via libera dal CIPE

Quadruplicamento tratta Milano-Pavia: via libera dal CIPE

0
1

Ieri il Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha dato il via libera all’Accordo di programma fra RFI e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, un passaggio istituzionale fondamentale nel percorso di attuazione del progetto che comprende il quadruplicamento della tratta Milano Pavia, opera di cui il territorio ha grande bisogno

Ce ne parla il consigliere Nicola Di Marco, consigliere regionale del M5S Lombardia.

“Il potenziamento di questa tratta ferroviaria è assolutamente prioritaria per il Sud Milano. E’ un’opera finanziata e di cui è già stato ultimato il progetto che prevede lavori per un primo lotto fino a Pieve Emanuele, con inizio lavori nel 2020 e completamento entro Giugno 2024. Per quest’area congestionata dal traffico su gomma, vorrebbe dire treni ogni 15 minuti e di conseguenza un miglioramento della qualità della vita di cui beneficeranno, oltre che i capoluoghi, anche i  Comuni medio-piccoli lungo la tratta o in prossimità quali ad esempio Certosa di Pavia, Giussago, Lacchiarella, Pieve Emanuele, Locate Triulzi.

Come M5S, riteniamo importante che finalmente ci sia un Governo che mette al centro dell’attenzione del settore trasporti il trasporto pubblico locale: già il 10 Febbraio i vertici delle Ferrovie dello Stato, con il cambio di passo impresso dal Ministro Toninelli, avevano annunciato 14 miliardi e 600 milioni di investimenti nel trasporto lombardo per interventi molto variegati che riguardano l’aumento dell’offerta commerciale. Con l’approvazione dell’accordo da parte del CIPE si velocizza l’iter di attuazione di questo grande programma di investimenti, da cui trarrà grande beneficio anche il Sud Milano.

Come M5S Lombardia continueremo a dialogare con il Ministro Toninelli e il Governo per portare avanti le istanze del nostro territorio”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali