Home Iolanda Nanni Nuovo Statuto delle ALER: via libera a doppi incarichi e società partecipate
Nuovo Statuto delle ALER: via libera a doppi incarichi e società partecipate

Nuovo Statuto delle ALER: via libera a doppi incarichi e società partecipate

0
0

doppi-incarichiOggi in Aula si è votato sullo Statuto delle nuove ALER lombarde. Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S dichiara: “Perfetta sintonia fra partiti di maggioranza e PD che hanno votato a favore complimentandosi a vicenda per il lavoro svolto. Peccato che il provvedimento sia stato partorito dalla Giunta ed abbia solo sfiorato la Commissione V dove è stato votato in assenza di dibattito e senza che le nostre domande trovassero risposte esaurienti.

Il M5S Lombardia ha quindi fatto ferma opposizione oggi in Aula, votando contro uno Statuto che consente i doppi incarichi ai Direttori Generali delle ALER, che esautora l’organo “dal basso” del Consiglio Territoriale da ogni potere di vigilanza e controllo sulle attività di gestione aziendale e che da’ il via alla creazione di nuove società partecipate o controllate da ALER per pericolose speculazioni immobiliari.” “Evidentemente – prosegue Nanni – l’esperienza fallimentare di ALER Milano con un dissesto finanziario pari a 350milioni di Euro non ha insegnato nulla ai consiglieri regionali delle larghe intese.

Il M5S ha proposto, in un emendamento, il divieto dei doppi incarichi per i Direttori Generali che – già lautamente indennizzati (dai 200.000 euro per ALER Milano a una media di 140.000euro per le altre 4 ALER lombarde) – dovrebbero dedicarsi interamente alla gestione aziendale di questi enti pubblici, gestione complessa che non è certo compatibile con l’assunzione di doppi incarichi, tanto più oggi che le 13 ALER sono state accorpate in 5 pachidermi.

Come pure, dopo il fiasco di ASSET, società integralmente controllata da ALER, che – a detta del Presidente Lombardi – ora verrà dismessa, oggi in Aula si è riproposta la stessa formula per la creazione di nuove future società partecipate sul modello negativo di ASSET. Se queste sono le premesse, non occorre essere chiaroveggenti per capire che non vi è alcuna volontà politica da parte della maggioranza di rendere le ALER lombarde efficienti e trasparenti, ne’ tanto meno vi è alcuna volontà anche dal PD che, esattamente come a Roma, va a braccetto con la maggioranza”.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali