Home Ambiente e Protezione Civile Rifiuti. Di inceneritori si muore, sì alla riduzione del loro utilizzo

Rifiuti. Di inceneritori si muore, sì alla riduzione del loro utilizzo

0
0

Il M5S Lombardia ha votato a favore di una mozione urgente presentata al Consiglio regionale di oggi dalla Lega Nord per modificare l’articolo 35 del decreto legge cosìdetto “Sblocca Italia” per evitare di ricevere da tutta Italia rifiuti  da incenerire.

Gianmarco Corbetta, consigliere del Movimento 5 Stelle Lombardia, dichiara: “Sugli inceneritori lo “Slocca Italia” è un decreto killer. Annulla con un tratto di penna il lavoro lungo e certosino portato avanti dai cittadini, associazioni e comitati per una corretta gestione dei rifiuti in Lombardia e per migliorare la qualità dell’aria, oltre che tutto il lavoro svolto da Consiglio Regionale per l’attuazione di un piano di dismissione progressivo degli inceneritori. Ricordiamo che di inceneritori la gente muore e lo dice l’Associazione Nazionale di Oncologia Medica in una sua recente pubblicazione. Abbiamo sostenuto la mozione della Lega Nord chiedendo un’integrazione, che è stata approvata, perché la Lombardia, da una parte, individui strumenti idonei per contenere la capacità di incenerimento al reale fabbisogno dei rifiuti lombardi prodotti e, dall’altra, orientare l’azione del Governo verso soluzioni di ottimizzazione della raccolta differenziata in loco e la realizzazione di impianti di gestione a freddo del rifiuto residuo, al fine di scongiurare la creazione di nuovi inceneritori al Sud. In un anno, con la volontà politica e pochi strumenti finanziari, può arrivare a regime ovunque una raccolta differenziata seria. Ci guadagna il cittadino con cospicui risparmi per le casse pubbliche e un miglioramento sostanziale della qualità dell’aria, della pulizia del territorio e della salute pubblica”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali