Iolanda Nanni Territorio, trasporti e infrastrutture

Trenord: non bastano le scuse, i partiti sono responsabili del disastro

treni-collasso“Per l’ennesima debacle di Trenord non ci bastano le scuse, quelle semmai potranno soddisfare il Governatore Maroni la cui Giunta ha impunemente rinnovato il contratto per la gestione del servizio ferroviario lombardo con affidamento diretto senza controllare le capacità e i numeri di un’azienda evidentemente non in grado di garantire un servizio adeguato”, così Iolanda Nanni, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle della Lombardia, commenta le scuse dell’azienda di trasporto pubblico per i continui disservizi, tra soppressioni di treni, ritardi e aria condizionata non funzionante.

“Maroni dovrebbe assumersi la piena responsabilità politica per quanto sta accadendo. Non solo gli indici di puntualità sono i più bassi dal 2012, quando si sfioravano il 90%, ma non è stato attuato alcun piano per la manutenzione pre-estiva degli impianti di condizionamento. Trenord scopre solo oggi le condizione della propria flotta? Maroni si accorge solo oggi di quanto sia stato grave e miope affidare a Trenord la gestione del servizio? L’8 luglio scorso presentavamo un’interrogazione sul collasso dei treni lombardi, tra soppressioni e ritardi. Sono mesi che con Trenord siamo al limite; chi guida la Regione evidentemente non è in grado di cambiare le cose”, conclude Nanni.

Articoli Correlati

Da Regione No al rimborso abbonamenti Trenord per il mese di luglio. Di Marco: “Pendolari beffati dopo i disastri delle ultime settimane”

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo

Di Marco: «Il Superbonus 110% traina la ripresa in Lombardia con 21 mila cantieri e 4 miliardi di investimenti»