Home Ambiente e Protezione Civile Violi e Zanni M5S contro la nomina dell’indagato Giacomo Ducoli, ex curatore Selca, come revisore dell’ASL di Vallecamonica

Violi e Zanni M5S contro la nomina dell’indagato Giacomo Ducoli, ex curatore Selca, come revisore dell’ASL di Vallecamonica

0
0

ASL-vallecamonica

In data 5 Agosto, la Giunta Regionale ha indicato Giacomo Ducoli come nuovo componente

del collegio sindacale dell’ASL di Vallecamonica, perché si occupi della revisione contabile dell’ente.

Ricordiamo che ad oggi egli risulta indagato per disastro ambientale all’interno della questione ex-Selca, perché secondo la procura, nonostante abbia a disposizione 9 milioni di euro rimasti dal fallimento dell’ex azienda che smaltiva rifiuti pericolosi, non li ha impegnati prioritariamente per le operazioni di messa in sicurezza e bonifica del sito.

Il M5S si oppone fermamente a questa nomina perché da sempre contrario al fatto che persone indagate entrino ed operino negli enti pubblici. E’ doveroso sottolineare che l’ASL ha il compito di vigilare sulla salute dei cittadini e spesso si è occupata della questione Selca.

Possibile che non sussistano cause di incompatibilità? E’ possibile nominare nel collegio sindacale un membro che da sempre intrattiene rapporti di interesse con l’ASL, vista l’enorme quantità di rifiuti pericolosi che la società di cui è curatore ha abbandonato a Berzo Demo?

«Come consigliere regionale» dichiara Dario Violi «se Regione Lombardia non tornerà sui suoi passi, farò tutto quanto è in mio potere per oppormi a questi continui giochi sulla pelle dei cittadini. Chi sbaglia paga, se Giacomo Ducoli ha sbagliato pagherà, ma nel frattempo è inammissibile che venga “promosso”»

«Non voglio pensare che questa vicenda sia un esempio di “meritocrazia camuna”, mi auguro che in Regione ci si renda conto dell’errore e si prendano provvedimenti in merito» afferma l’eurodeputato loverese Marco Zanni.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali