Home Ambiente e Protezione Civile #LaStrageSilenziosa – Blitz M5S in aula con mascherine antismog per denunciare inerzia della Lombardia
#LaStrageSilenziosa – Blitz M5S in aula con mascherine antismog per denunciare inerzia della Lombardia

#LaStrageSilenziosa – Blitz M5S in aula con mascherine antismog per denunciare inerzia della Lombardia

0
0

Questa mattina i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle della Lombardia si sono presentati nell’aula del Consiglio regionale indossando una mascherina antismog con sopra disegnato un teschio ed esposto cartelli per contestare l’assenza di politiche regionali, e risorse nel bilancio in discussione oggi e domani, per la riduzione delle emissioni inquinanti.

Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “E’ in atto una strage silenziosa, 10800 lombardi muoiono ogni anno per il PM2,5. E’ un problema gravissimo e che dovrebbe essere prioritario nell’agenda politica di tutte le istituzioni, ma che non viene mai considerato se non nei casi di emergenza  e per pochi giorni. La nostra protesta vuole sottolineare l’inerzia di regione Lombardia che sta facendo troppo poco e non investe quanto serve per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo. Serve urgentemente, per esempio, un piano pluriennale di investimenti e politiche strutturali durature regionali e sovra regionali. Il fallimento delle politiche antismog in Lombardia è il fallimento delle politiche di mobilità efficiente. Manca da trent’anni un piano strategico di mobilità, si insiste solo sulla costruzione di autostrade inutili. Occorre che il trasporto pubblico diventi la scelta più conveniente e rapida per i cittadini e non sia una soluzione di serie B rispetto alle auto. Serve anche intervenire massicciamente sulla mobilità elettrica e sull’efficientamento energetico degli edifici, anche sostituendo le vecchie caldaie. Tutti devo capire che d’inquinamento la gente muore e non possiamo occuparcene solo nei momenti di emergenza”.

La regione ha un Piano Regionale degli Interventi per la qualità dell’Aria (PRIA) che, oltre a prevedere misure insufficienti, non viene nemmeno finanziato per intero. Per questo motivo, nel bilancio di previsione in discussione oggi in Consiglio Regionale, presenteremo un ordine del giorno per reperire almeno i fondi per le misure già previste dal Pria e mai realizzate”, conclude Gianmarco Corbetta.

hashtag01

hashtag02

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali