Home Expo Stop al bando Arexpo: la maggioranza elude la mozione urgente del M5S
Stop al bando Arexpo: la maggioranza elude la mozione urgente del M5S

Stop al bando Arexpo: la maggioranza elude la mozione urgente del M5S

0
1

Oggi il Consiglio Regionale non ha voluto discutere, nonostante la seduta d’aula fosse convocata solo per mezza giornata, la mozione urgente presentata dal M5S per chiedere la sospensione in autotutela del bando Arexpo per il progetto di “Rigenerazione Urbana” dell’Area Expo  in scadenza oggi 28 febbraio. Come già denunciato dal M5S infatti, troppi sono i nodi ancora da sciogliere.Il 4 gennaio, appena aperto il bando abbiamo chiesto che il bando fosse ritirato in autotutela, perché “sull’area oggetto del progetto pendono ancora importanti questioni irrisolte relative alla bonifica dei terreni, alla falda acquifera inquinata e allo status di aziende a rischio di incidente rilevante. La procedura di gara andava necessariamente sospesa, ma la maggioranza ha preferito giocare in punta di regolamento, lavarsene le mani e rimandare la discussione della mozione alla prossima seduta. Al di là del balletto di cifre sul costo delle bonifiche sono innumerevoli le incongruenze nella gestione complessiva dell’attività di bonifica dei terreni e della falda dell’area EXPO 2015. Prima quindi di procedere con l’affidamento andrebbe fatta definitiva chiarezza sullo stato dei terreni e della falda acquifera inquinata. Ma per questa maggioranza è meglio non esporsi, tenere in piedi il grande bluff Expo, e tutto ciò che ne deriva, fino alla fine: è stata la legislatura del “successo” planetario di Expo, lo sporco è meglio continuare a nasconderlo sotto al tappeto.

Silvana Carcano – Portavoce Regionale del M5S Lombardia

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali